Press "Enter" to skip to content

Branco di piranha ferisce 60 persone in Argentina: video e foto

uomo ferito da un piranha in argentinaPiù di 60 nuotatori sono stati feriti in un attacco di piranha, che in massa hanno attaccato i bagnanti.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Le vittime, tra cui più di 20 bambini, sono state morse da un branco di questi pesci carnivori in Argentina. Qui sotto un servizio della BBC:

Una ragazza di soli 7 anni ha perso parte di un dito e altri bagnanti hanno subito profondi tagli alle loro caviglie, dita e mani.

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’attacco è avvenuto in una giornata afosa di Natale in una popolare spiaggia sul fiume Paranà, nella città di Rosario, città natale delll’attaccante del Barcellona, ​​Lionel Messi.

- Prosegue dopo la pubblicità -

I nuotatori stavano cercando di rinfrescarsi a causa dell’alta temperatura (circa 38 gradi C) quando hanno cominciato a correre fuori dall’acqua a causa di un evidente sanguinamento da ferite e di urla, mentre i genitori dei bambini in acqua sono accorsi in loro aiuto per trascinarli fuori dall’acqua.
piranha palometas
La Guardia Costiera ha chiamato i paramedici in modo da poter aiutare i più gravemente feriti prima che la polizia chiudesse temporaneamente il largo della spiaggia, costringendo le persone che hanno continuato a fare il bagno nonostante il pericolo ad uscire fuori dall’acqua.

L’attacco, attribuito ad una specie di piranha chiamata palometas, è stato il più grave del suo genere in città dal 2008, quando rimasero feriti 40 nuotatori.

Il Paramedico Gustavo Centurion li ha descritti come ‘molto aggressivi’.

- Prosegue dopo la pubblicità -

I piranha sembra siano stati attratti da detriti lasciati dai pescatori.

Il Portavoce del governo locale Ricardo Biasatti ha descritto l’attacco come una rarità.
Il fiume Parana a Rosario
Egli ha detto: ‘Questo tipo di evento in questa zona è assolutamente sporadico. E ‘stata la concomitanza di due fattori, un branco che passava molto brevemente in una zona piena di gente’.

Nel 2011 un ubriaco di 18 anni è morto dissanguato dopo essersi gettato sul fiume boliviano infestato da pirahna.

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’adolescente saltò fuori una canoa nella città di Rosario del Yata, a 400 miglia a nord della capitale La Paz.

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.