Il miele di manuka combatte le infezioni gastriche

Nuova Zelanda: un esperto mondiale in materia della ricerca sul miele di manuka ha presentato la sua ricerca sui nuovi composti unici scoperti nel miele di manuka. Mentre l’attività antibatterica del miele di manuka è ampiamente nota, la nuova ricerca di una squadra tedesca ha rivelato che il miele ha una potente capacità nel combattere le infezioni presenti nella bocca, nella gola e nello stomaco. Il Professor Thomas Henle, un chimico alimentare presso l’Istituto di Chimica degli Alimenti dell’Università Tecnica di Dresda, ha identificato il methylglyoxal MGO come composto nel miele responsabile per le sue proprietà antibatteriche. Sino a questa scoperta, il miele era stato venduto con un’etichetta attestante l’unico fattore di Manuka (UFM) con un voto di 10 su 25. Questo miele contiene una concentrazione chimica battericida, una soluzione di fenolo che possono ora essere valutati più direttamente per le loro proprietà antibatteriche grazie a test accurati per misurare la MGO. Il team di ricerca del professor Henle a Dresda analizzò i rischi per la salute di legati al consumo di MGO. “I risultati dimostrano inequivocabilmente che l’MGO nel miele di manuka, non viene assorbito nel corpo e non rappresenta un rischio alimentare per i consumatori”, ha detto il professor Henle. Quando raggiunge l’intestino tenue e crasso, viene rapidamente degradato nell’acido lattico. “Questa è una buona notizia per tutti i produttori di miele di manuka e per i consumatori. Le persone possono mangiarlo quanto ne vogliono e quando vogliono”, ha detto il professor Henle. L’MGO alimentare nel miele di Manuka funziona nella bocca, nella gola e nello stomaco, dove può uccidere i batteri di infezioni causate da insetti. Molti studi dimostrano anche che il miele di Manuka ad alto contenuto di MGO può essere una cura efficace contro l’Helicobacter pylori, un’infezione batterica dello stomaco che può interessare fino a metà della popolazione mondiale. Anche se spesso non causano sintomi evidenti, infatti, queste infezioni possono provocare gastrite cronica, ulcere gastriche e anche ulcere duodenali e dello stomaco. Professore Henle ha detto che gli antibiotici spesso non riescono a trattare in modo efficace l’helicobacter pylori, ma i suoi studi dimostrano che il miele di manuka con alti livelli di MGO, è stabile nello stomaco quindi offre una cura promettente e migliore per la salute gastrointestinale.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.