Scoperta tartaruga grande quanto un’auto – si nutriva di coccodrilli


I Paleontologi della North Carolina State University hanno scoperto i resti fossili vecchi di 60 milioni di anni in Colombia appartenuti ad un genere di tartaruga preistorica chiamata Carbonemys cofrinii, che significa “tartaruga carbone”, che fa parte di un gruppo di tartarughe dal lungo collo note come come pelomedusoides. Il fossile è stato chiamato Carbonemys perché è stato scoperto nel 2005 in una miniera di carbone che faceva parte della formazione Cerrejon nord della Colombia. Edwin Cadena, uno studente con un dottorato presso lo Stato del North Carolina, ha ritrovato un campione del cranio delle dimensioni di 24 centimetri. Il guscio che è stato recuperato nelle vicinanze – e si crede di appartenga alla stessa specie – misura 172 centimetri. “Abbiamo recuperato esemplari più piccoli di tartarughe dal sito. Ma dopo aver trascorso circa quattro giorni lavorativi, mi resi conto che questa tartaruga particolare era la più grande ritrovata nella zona – e ci ha dato la prima prova di gigantismo in tartarughe d’acqua dolce”, afferma Cadena. Alcuni piccoli parenti di Carbonemys esistevano al tempo dei dinosauri. Ma la versione gigante è apparsa cinque milioni di anni dopo la scomparsa dei dinosauri, in un periodo in cui vi era ancora una grande varietà rettili giganti – tra cui il Titanoboa cerrejonensis, il serpente più grande mai scoperto – i cui resti sono stati sempre ritrovati in questa parte del sud America.

- Prosegue dopo la pubblicità -

I ricercatori ritengono che una combinazione di cambiamenti dell’ecosistema, tra cui un minor numero di predatori, una zona habitat più abbondante, l’approvvigionamento alimentare e i cambiamenti climatici, abbiano contribuito insieme per permettere a queste specie giganti di sopravvivere. L’habitat delle Carbonemys sarebbe stato simile a quello dell’Orinoco o del delta del Rio delle Amazzoni. Oltre alla enorme dimensione della tartaruga, il fossile mostra anche che questa tartaruga particolare avesse massicce e potenti mascelle che avrebbero permesso all’animale onnivoro di mangiare qualsiasi cosa nelle vicinanze: dai molluschi alle più piccole tartarughe o addirittura dei coccodrilli. Finora, è stato ritrovato solo un esemplare di queste dimensioni, che, stando ai calcoli, sarebbe stato enorme, grande quanto una piccola automobile (come una Smart). Il Dr. Dan Ksepka, paleontologo dello Stato del North Carolina e ricercatore associato presso il North Carolina Museum di Scienze Naturali, ritiene che la tartaruga avrebbe avuto bisogno di un vasto territorio al fine di ottenere cibo sufficiente per sopravvivere.

- Prosegue dopo la pubblicità -


“E ‘come avere una tartaruga alligatore in un grande soggiorno nel bel mezzo di un lago. Questa tartaruga sopravvive perché ha mangiato tutti i principali concorrenti per le risorse. Abbiamo trovato molti segni di morsi in gusci ritrovati in questo sito che dimostrano tentativi di predazione sui coccodrilli da parte di queste tartarughe dal lungo collo. I piccoli coccodrilli sarebbero stati facili prede per queste tartarughe.”

- Prosegue dopo la pubblicità -

Notizia su:
http://www.dnaindia.com/scitech/report_smart-car-size-turtle-fossil-discovered-in-colombia_1690610

su:
http://www.dailymail.co.uk/sciencetech/article-2146274/Discovered-The-turtle-size-SmartCar–hunted-crocodiles-prehistoric-lakes.html?ito=feeds-newsxml

- Prosegue dopo la pubblicità -

su:
http://www.csmonitor.com/Science/2012/0518/Humongous-Volkswagen-sized-turtle-fossils-discovered

su:
http://www.myfoxla.com/dpps/news/researchers-find-ancient-giant-turtle-fossil-dpgoha-20120518-fc_20040281

e su:
http://kraneuspeladenhistoria.blogspot.it/2012/05/rv-giant-prehistoric-turtle-from.html

- Prosegue dopo la pubblicità -