Il più grande fornitore di Bitcoin cinese chiede il riconoscimento di valuta

bitcoinBTC China , il più grande scambio Bitcoin della nazione ha avuto colloqui di basso livello con i regolatori che chiedono il riconoscimento della moneta digitale che consentirebbe di essere usata per comprare beni e servizi nel paese.

La società ha cercato di discutere sui regolamenti Bitcoin con i funzionari delle agenzie, tra cui la Banca popolare cinese, la China Banking Regulatory Commission e la China Securities Regulatory Commission, lo ha riferito il BTC Cina Chief Executive Officer Bobby Lee. Anche se non è ancora stato in grado di organizzare eventuali incontri ad alto livello.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Ci chiederanno ‘come dovrebbe essere regolamentato,’ e mi diranno ‘Ehi, ecco quello che abbiamo fatto in modo proattivo e di come pensiamo che si dovrebbe regolamentare'”, ha detto Lee dei colloqui della società con sede a Shanghai con i regolatori. Bitcoin è “non è sulla lista nera e non è nella lista bianca. E ‘nella zona grigia”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La crescita degli investimenti cinesi in Bitcoin è una delle preoccupazioni e qualcuno pensa di vietare il commercio della moneta elettronica. Ciò è stato facilitato questo mese, quando il vice governatore della Banca centrale Yi Gang è stato citato dal business Herald affermando che le persone sono libere di commerciare Bitcoin, anche la Cina si astiene dal riconoscere come valuta nel breve termine.

“Questo è molto diverso da sei mesi fa, quando ero molto sicuro di un parere cinese”, ha detto Lee sulle osservazioni di Yi su Bitcoin.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il valore dei Bitcoin, che non è regolato da qualsiasi paese o autorità bancaria ed è salito 80 volte rispetto a un anno fa scambiandolo a 1,000 dollari a testa alle 10:09 a Shanghai BitStamp, uno scambio basato su Internet, dove i Bitcoins sono negoziati in dollari, euro e altre valute. E ‘stato citato a 7,491.03 yuan (1.230 dollari) su BTC Cina, che è stato istituito nel giugno 2011 come la prima piattaforma di trading per la moneta digitale nella nazione, secondo il suo sito internet.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La chiusura di alcuni scambi Bitcoin, con conseguenti perdite degli investitori, ha alimentato le preoccupazioni che le autorità possano vietare il commercio della moneta digitale. GBL, una piattaforma di trading online che ha attirato quasi 1.000 investitori cinesi, è stato chiusa il 26 ottobre 2013, lasciando gli investitori con perdite fino a 25 milioni di yuan (4,1 milioni dollari).

La durata media di uno scambio di Bitcoin è di circa 380 giorni, con la metà degli scambi di chiusura entro un anno dalla loro apertura, della BTC Cina, afferma Lee.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La Cina continuerà a seguire lo sviluppo del Bitcoin a lungo termine, Yi è stato citato dal 21 ° Century Business Herald.

Bitcoin può sostenere riforme finanziarie della Cina dato il desiderio della nazione di promuovere altre valute oltre il dollaro statunitense per il commercio, Zennon Kapron, amministratore delegato di consulenza finanziaria Kapronasia, ha detto in una intervista 28 novembre a Shanghai.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti riferito il mese scorso che la valuta digitale può essere un “mezzo legale di scambio” presso una commissione di un’audizione al Senato degli Stati Uniti. La commissione per l’ Homeland Security e Affari Governativi ha organizzato l’udienza dopo la Via della Seta Hidden sito web, una piattaforma di trading, è stato chiuso nel mese di ottobre, tagliando il valore dei Bitcoin di un terzo. Il gestore del sito è stato accusato di esecuzione di un “tentacolare bazar di mercato nero”, dove gli utenti anonimi pagano con Bitcoin per le droghe illegali e documenti di identificazione falsi.

Fonte:
http://www.bloomberg.com/news/2013-12-02/china-s-largest-bitcoin-exchange-seeks-recognition-for-currency.html

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.