Lo zucchero è il nuovo tabacco: l’eccessivo uso causa diabete e obesità

zuccheroEsperti provenienti da Regno Unito, Stati Uniti e Canada hanno lanciato la campagna ‘Azione sullo zucchero’ (azione contro lo zucchero) per sensibilizzare l’opinione pubblica contro l’eccessivo consumo di zucchero, dal momento che lo vedono come il ‘nuovo’ tabacco e come una delle cause dell’aumento dei tassi di obesità e l’alto rischio di diabete.
La campagna mira a educare i cittadini su questa minaccia e a mettere pressione nei confronti dei governi e delle aziende alimentari per ridurre i livelli di zucchero “inutili”.

Simon Capewell, professore di epidemiologia clinica dell’Università di Liverpool (Regno Unito) ha evidenziato, come riportato dal giornale ‘The Independent’, che “lo zucchero è il nuovo tabacco. L’industria cinica, che si preoccupa di ottenere profitti e non della salute pubblica, impone ai bambini ed a incauti genitori il suo cibo spazzatura e bevande zuccherate”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Gli esperti ritengono che se fino al 2017 o 2019 le grandi aziende dell’industria alimentare diminuiranno la quantità di zucchero contenuto nei prodotti di un 20 o 30 %, si potrebbe frenare la tendenza all’obesità.
Per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, si tratta di un passo importante da parte del mondo della scienza e dell’alimentazione, che dovrebbe trovare immediato eco anche nel Nostro Paese che non è da meno per il consumo eccessivo di zucchero contenuto nei prodotti alimentari.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ecco perché, per tali ragioni, lo “Sportello dei Diritti”, aderisce in toto a tale campagna e si farà promotore in Italia di tutte le iniziative che arriveranno da questa proposta internazionale.

Lecce, 13 gennaio 2014
Giovanni D’AGATA

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.