Il piano per teletrasportare energia solare dallo spazio

Il piano per teletrasportare energia dallo spazioPer decenni, il Pentagono è stato il più grande consumatore mondiale di petrolio, ma visto che i prezzi del petrolio globali continuano ad aumentare, i militari stanno ricercando energie alternative praticabili. Anche nello spazio.

L’US Naval Research Laboratory (NRL) sta costruendo una tecnologia che consentirà ai militari di catturare l’energia solare in orbita e proiettarla sulla Terra. Non solo solare: lo spazio potrebbe salvare il denaro del Pentagono, ma potrebbe semplificare le distribuzioni militari. Petroliere cariche di carburante non dovranno più raggiungere le zone remote o volatili e le missioni potrebbero correre più a lungo senza dover tornare alla base per fare rifornimento.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Finora, NRL ha costruito e testato due differenti prototipi di quello che chiamano un modulo “sandwich“, prende il nome da un design innovativo che racchiude tutti i componenti elettrici tra due pannelli quadrati. Il lato superiore è un pannello fotovoltaico che assorbe i raggi del sole. Un sistema elettronico nel mezzo converte l’energia in una frequenza radio, e il fondo è un’antenna che trasferisce la potenza verso un obiettivo sul terreno.

- Prosegue dopo la pubblicità -

In definitiva, l’idea è di assemblare molti di questi moduli nello spazio da robot – qualcosa per la quali il gruppo della NRL sta già lavorando – a formare un gruppo di satelliti largo un chilometro, molto potente.

Un secondo motivo, un modulo “passo”, modifica la struttura a sandwich aprendolo, che permette di ricevere più luce solare senza surriscaldamento, rendendo così più efficiente.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Il lancio di massa nello spazio è molto costoso,” afferma in una dichiarazione Paul Jaffe, un ingegnere e soggetto principale del progetto della Marina.
modulo sandwich per teletrasportare energia solare dallo spazio
E ‘previsto che lo spazio solare sarà in grado di produrre più energia dei collettori a terra perché può assorbire i raggi tutto il giorno, e indipendentemente dal tempo al di sotto. Il settore privato è interessato a una tecnologia simile. L’azienda californiana elettrica Pacific Gas & Electric ha un contratto per acquistare il solare spaziale da Solaren entro il 2016. E la Shimizu Corporation of Japan ha recentemente proposto di costruire una striscia di pannelli solari lunga 11.000 miglia lungo l’equatore lunare per catturare e trasferire l’energia del sole (di quest’ultimo progetto ne avevamo parlato in questo articolo).

- Prosegue dopo la pubblicità -

Non tutti sono così sicuri che un progetto così ambizioso possa essere completato, ma, come Jaffe ha ammesso: “Difficile dire cosa avverrà fino a quando hai effettivamente provato.”

“La gente potrebbe non associare le onde radio con la realizzazione di energia, perché pensano di loro per le comunicazioni, come la radio, la TV, o telefoni cellulari”, ha detto Jaffe. “Non si pensa a loro come valori di carico potenzialmente utilizzabili”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte: www.wired.com

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.