Come costruire il proprio storage array 180TB RAID6 per 9.305 dollari

storage array 180TB RAID62 terabyte del computer si è riempito di nuovo: è tempo di eliminare alcuni film e disinstallare alcuni giochi. Ma aspettate! Invece di cancellare i dati, qualcuno ha avuto un’idea migliore: costruire il tuoun array di storage RAID6 da 180 terabyte, in questo modo non sarete più a corto di spazio! Con un 180 terabyte di storage sotto il cofano, mai più l’ansia di stoccaggio; mai più si deve decidere quali file vengono sottoposti a backup. La parte migliore? Costruire il proprio storage array 180TB vi costerà “appena” 9305 dollari.

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’array di storage 180TB, come molte delle nostre storie relative all’azionamento duro, proviene dai nostri amici a Backblaze. Backblaze è una società di backup cloud-based che fornisce spazio illimitato per un prezzo fisso mensile – un servizio che può fornire perché costruisce i propri contenitori, invece di usare commerciali dispositivi che sono ben oltre il doppio del prezzo. Backblaze, progetto originariamente open source, ha specifiche di archiviazione Pod 2.0 nel 2011 – e ora, come l’azienda continua a crescere e cercare soluzioni di storage di densità più economiche e più elevate pubblicando i dettagli del case Pod 4.0.

In primo luogo, le specifiche: Storage Pod 4 è costituito da un case di server 4U design personalizzato contenente 4 hard disk da 45 TB ciascuno, un singolo alimentatore da 850W, e una scheda madre / CPU / RAM che esegue il controllo del software. Il fulcro dell’installazione, però, è una coppia di Rocket 750 40 porte SATA PCI e con schede di espansione e adattatori host, al prezzo di circa 700 dollari ciascuno. Queste specifiche sono un grande passo da per i Pod 2.0 e 3.0, che richiedono due PSU, e nove a cinque-drive NAS backplane che poi collegate a tre schede di espansione SATA. Collegando i dischi rigidi direttamente nella scheda host, Backblaze afferma che i il Pod 4 conta tra le quattro e cinque volte la velocità del suo predecessore.
dettaglio  storage array 180TB RAID6
Se si vuole costruire il proprio bagagli Pod, Backblaze fornisce un elenco di parti complete del progetto, ma sarebbe uno sforzo abbastanza epico. Invece, Backblaze suggerisce di acquistare un un telaio vuoto Storinator da 45 Drives, che si basa sul Backblaze Pod, e riempire con le proprie unità. Questo metodo vi costerà circa 12.500 dollari, piuttosto che di Backblaze più economica dei costi in-house di 9.305 dollari. Nel caso vi stiate chiedendo, Backblaze sta riempiendo il suo storage con Hitachi (HGST) e dischi rigidi Seagate 4TB, ma vuole provare le unità rosse di Western Digital nel prossimo futuro.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La crisi del disco rigido in Thailandia, tre anni

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ciò che c’è di strano nel Pod 4.0, tuttavia, è che il suo costo per gigabyte è quasi identico in memoria al Pod 2.0, rilasciato nel luglio 2011. Il Pod 2.0 disponibile con 135TB ad un costo di 7.394 dollari, o 5,5 centesimi per concerto; Storage Pod 4.0 è 180TB per 9305 dollari, o 5,1 centesimi per ogni GB.
costi per hard disk gigabyte periodo 2009 - 2013
Se non si fosse verificata l’inondazione in Thailandia del 2011, probabilmente saremmo circa 3 centesimi al GB. Dopo le alluvioni, i prezzi degli hard disk sono aumentati vertiginosamente, e ci sono voluti quasi 30 mesi per i prezzi di hard disk per avviare trend di sotto del loro livello del luglio 2011. Questo è il motivo per cui, dopo quasi tre anni, le unità 4TB sono ancora più convenienti (prima delle inondazioni in Thailandia, il costo-per-concerto fu quasi dimezzando ogni due anni, in linea con la legge di Moore).

La buona notizia, però, è che 5 – e le unità a 6 terabyte sono ora sul mercato – sono solo incredibilmente costose. L’ unità 6TB elio WD / HGST è uno dei più interessanti dischi rigidi per colpire il mercato negli ultimi dieci anni – ma al prezzo di circa 750 dollari, o 12 centesimi per concerto, semplicemente non ha senso economico per i grandi array di storage.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Per un elenco delle parti complete, ovvero i progetti per i telai, e informazioni su come costruire il proprio contenitore Pod 4.0, sono presenti sul sito di Backblaze. Vale la pena notare che il software di Backblaze controller/RAID6 è proprietario – quindi se si fa imboccare la strada fai da te, si finirebbe probabilmente con qualcosa di simile a FreeNAS, o avere contrattempi con il vostro proprio software. (Ammettiamolo, array di storage 180TB non sono realmente per gli utenti domestici, questa è in realtà un’impresa a livello di supercalcolo).

Fonte: www.extremetech.com