L’Europa secondo Farage: zero costi e controlli sull’immigrazione


Non anti-europeista, ma contrario a un’Europa che vincoli – e costi caro – al suo Paese. Distante da un Front National a cui rimprovera germi di anti-semitismo, ma favorevole a regolare quantità e qualità dei flussi migratori.

Così si presenta Nigel Farage in vista delle elezioni europee. Il leader del partito indipendentista britannico UKIP ci illustra la sua ricetta, parla di drastico taglio ai costi delle istituzioni comunitarie, ma poi inciampa sulla pensione che percepisce dal Parlamento.

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.