Carta prodotta dalla cacca di elefante: resistente e atossica. Ecco come salveremo gli alberi

Da anni sono svariati i progetti diffusi in giro per il mondo finalizzati al recupero intelligente della cacca di elefante che, lo ricordiamo, a prescindere a questo, risulta comunque importante per la fertilizzazione naturale di foreste e savane. Ad ogni modo, le feci dei più grandi mammiferi viventi terrestri possono essere la fonte sostenibile per la produzione di carta. Il progetto ECO MAXIMUS Pvt (società a responsabilità limitata nata nel 1997) si occupa della produzione di carta realizzata grazie allo sterco degli elefanti della ‘Millennium Elephant Foundation’, vicino a Kegalle in Sri Lanka, non distante dalla fabbrica vera e propria. La carta riciclata dalla cacca di elefante risulta elastica e resistente, contribuisce all’occupazione ed è ecologica, in quanto realizzata con materiali riciclabili. Uno dei prodotti utilizzati:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Maximus come azienda è in una posizione unica data la sua visione e la sua esperienza nel tempo / capacità di lavorare positivamente con gli altri soggetti in competizione con cui è coinvolto. Le opportunità di espansione e di occupazione sono state create non in prossimità delle aree urbane, ma sono state deliberatamente, a un costo aggiuntivo, trasferite in zone remote del paese dove le opportunità di lavoro sono poche ma la vita selvatica prospera. La logistica di una base di produzione rurale sparsa è più ingombrante da mantenere e da aggiungere ai costi rispetto alla produzione centralizzata. Uno dei prodotti utilizzati:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Le economie di scala, insieme ai potenziali benefici e concessioni governative che si sarebbero potute ottenere per il progetto se fosse stata stabilita in una delle molte zone di lavorazione industriale, furono deliberatamente ignorate. Il nostro intento strategico è stato quello di sviluppare una direzione che tenti di sposare gli interessi della creazione di posti di lavoro, della protezione della fauna selvatica, della conservazione degli elefanti e dell’empowerment rurale attraverso la produzione di articoli da regalo belli, esteticamente gradevoli fatti a mano con il 100% di materiale di scarto.

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’elefante mangia di continuo tantissimi tipi di vegetali, (anche rami, foglie, erbe) la sua digestione è velocissima e i suoi sterchi risultano della stessa consistenza di un gomitolo di paglia, ideale quindi per la realizzazione di carta riciclata. Anche in Italia alcuni negozi equo-solidali vendono questi prodotti, col tempo diversificati anche in altri prodotti di cartotecnica, come cornici, buste e rubriche. Un’idea già partorita dall'”Elephant PooPooPaper Park!”, come spiegato in questo video:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Elephant POOPOOPAPER Park è un parco museale all’aperto ecosostenibile, costruito in modo naturale che introduce e spiega i passaggi unici coinvolti nel rendere i nostri prodotti di carta molto chiacchierati dalle fibre di cacca di elefante! Il tour a piedi interpretativo attraverso i nostri lussureggianti giardini porta i visitatori attraverso otto diversi padiglioni che illustrano ogni fase del nostro affascinante processo dalla raccolta di cacca al risciacquo all’assemblaggio del prodotto finale. I visitatori sono incoraggiati a sollevare uno sgabello, rimboccarsi le maniche e unirsi ai nostri artigiani e guide di talento e partecipare al nostro processo di svolta!
Completato dalla presenza di una ricca grafica e segnaletica, i visitatori saranno anche introdotti alla lunga e ricca storia di Chiang Mai con la tradizionale produzione di carta e artigianato.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Una leggera storia di carta che copre la sua invenzione in Cina quasi 2000 anni fa, la sua diffusione in tutta l’Asia e l’espansione in Egitto e nel Medio Oriente, Europa e Americhe è anche inclusa. Il viaggio Elephant POOPOOPAPER Park è in genere un’avventura memorabile di 45-60 minuti piena di risate, divertimento e educazione che apre gli occhi con opportunità fotografiche davvero uniche di questa esperienza unica nel suo genere.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il parco è adatto a tutte le età ed è estremamente adatto ai bambini! In una singola destinazione, Elephant POOPOOPAPER Park racchiude così tanti aspetti di ciò che la tipica visita a Chiang Mai dovrebbe essere: un vero eco-turismo, storia e cultura; artigiani; artigianato locale; educazione, divertimento e shopping unico nel suo genere! Per il pianeta:

- Prosegue dopo la pubblicità -

La natura stessa dei prodotti esemplifica gli sforzi compiuti per cercare di utilizzare metodi e tecniche di produzione ecologicamente responsabili che siano sostenibili. Siamo orgogliosi di quanto segue:
1. Non sono stati tagliati alberi per produrre carte POOPOOPAPER ™. Le carte POOPOOPAPER ™ sono prive di alberi e non integrano materiali a base di pasta di legno. Salva gli alberi!
2. Il processo di produzione di POOPOOPAPER non utilizza cloro o candeggina. Esatto – privo di sostanze chimiche – a differenza delle carte prodotte in serie che sono comuni nella vita di tutti i giorni.
3. POOPOOPAPER è colorato con coloranti alimentari commestibili e non con inchiostri sintetici.
4. Tutta la grafica e la stampa sui nostri prodotti finiti utilizzano inchiostri a base di soia.
5. Tutte le carte da macero e i residui lasciati dal nostro processo di produzione vengono rimpiccioliti e integrati in un nuovo foglio o rotolo di carta
6. I prodotti POOPOOPAPER sono memorabili e attirano l’attenzione e un mezzo fantastico da sfruttare per trasmettere l’importante messaggio di conservazione e sostenibilità. Ulteriori informazioni sui due progetti riguardanti la carta riciclata da cacca di elefante sono disponibili sui siti:
http://www.poopoopaperpark.com/en/ e su http://www.ecomaximus.com/ . Ne ha parlato anche Yahoo! Italia:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel).

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.