Il treno è in ritardo, passeggero si mette alla guida

treno stazioneIl treno ha ritardato la partenza e così un viaggiatore, evidentemente innervosito, ha pensato di risolvere il problema mettendosi alla guida della cabina motrice. È quanto accaduto nella stazione Soccavo della linea Circumflegrea, a Napoli. L’uomo in questione (Sergio De Tommaso, un pregiudicato di 42 anni) è stato però “intercettato” da un agente della Digos che si stava recando in servizio presso la Questura di Napoli e che gli ha chiesto di abbandonare immediatamente il posto di guida.

De Tommaso ha così aggredito l’agente, colpendolo ripetutamente al volto con un ombrello e procurandogli la frattura del setto nasale (la prognosi è di 30 giorni). L’agente è però riuscito ad allertare il 113, che ha immediatamente provveduto ad inviare sul posto una volante del Commissariato di Polizia S. Paolo. De Tommaso, vistosi braccato, è così fuggito a piedi sui binari, raggiungendo la vicina stazione di Via Piave.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Nel frattempo altri due poliziotti della Digos, insieme ad un agente in servizio al Gabinetto Interregionale della Polizia Scientifica, sono giunti alla stazione di Soccavo e, una volta saliti a bordo del treno, grazie alla descrizione fornita dal collega, sono riusciti ad intercettare ed arrestare il pregiudicato, che è stato trovato in possesso di un Iphone S5 (nuovo e bloccato) e della somma in contanti di 425 euro (suddivisa in banconote di vario taglio). Portato in Questura (dove ha motivato il suo gesto lamentando un forte stato d’ansia), è stato poi giudicato con il rito per direttissima e gli sono stati inflitti gli arresti domiciliari.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte:  it.lifestyle.yahoo.com

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.