Zucchero crea dipendenza come droga e alcol

zuccheroC’è una nuova “droga” che miete vittime in tutto il mondo: è lo zucchero. Il dottor Sally Norton, esperto nutrizionista, lo ha definito in un’intervista al Daily Mail “il nuovo crack”. Secondo molti medici si tratta di uno dei nemici più pericolosi da combattere: con la sua regolare assunzione aumentano infatti i rischi di obesità, di sviluppare il diabete di tipo 2, di contrarre malattie cardiovascolari ed è anche cancerogeno.

A provarlo, ci sono alcuni studi di laboratorio su dei topi che hanno dimostrato che lo zucchero crea dipendenza. Proprio come le sostanze stupefacenti. Manipolando la dieta dei topi, includendo più o meno zucchero, gli scienziati hanno osservato comportamenti simili a quelli della tossicodipendenza. In uno studio condotto da studiosi francesi, i topi hanno addirittura preferito lo zucchero alla cocaina, nonostante fossero già dipendenti da quest’ultima sostanza.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Attraverso l’analisi di scansioni cerebrali, è stato osservato che bere frullati zuccherati innesca gli stessi centri neuronali di ricompensa che si attivano sotto l’effetto delle droghe. Quindi più zucchero si consuma, più i nostri recettori della ricompensa ne restano assuefatti, chiedendone sempre di più. L’effetto più sorprendente è che mentre accumuliamo peso, a causa dell’eccessivo consumo di zucchero, questi recettori sembrano diminuire. Il che significa che per provare lo stesso livello di piacere, bisogna aumentare le dosi.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Nelle nuove linee guida statunitensi, il limite indicato per gli zuccheri è quello di un massimo del 10% delle calorie ingerite quotidianamente. Che equivale più o meno allo zucchero che troviamo in una sola bibita. L’Oms ha ulteriormente abbassato questa soglia al 5%. Per le donne inoltre questo limite dovrebbe essere ridotto di un terzo per non favorire lo sviluppo del tumore alla mammella, mentre per i bambini sotto i tre anni l’assunzione di zucchero dovrebbe essere limitata a 25 grammi. (Fonte). A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel).

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.