Creare pannelli solari con un scarti vegetali, ecco come

erbaChe cosa fareste se vi dicessimo che la produzione di energia solare a casa richiede poco più di una miscelazione l’erba tagliata con l’aggiunta di sostanze a basso costo? Questo è esattamente ciò che un ricercatore del MIT Andreas Mershin ha trovato. Lo scienziato sostiene che la creazione di una cella solare potrebbe miscelando un qualsiasi materiale organico verde (erba tagliata, rifiuti agricoli), con un sacchetto di prodotti chimici personalizzati e dipingendo il composto su un tetto. Una volta che l’efficienza del sistema di Mershin sarà migliorata, questo tipo di tecnologia solare potrebbe rendere disponibile energia a basso costo in luoghi rurali e nei paesi in via di sviluppo, dove le persone non hanno accesso all’energia a prezzi accessibili.

I dispositivi che generano energia dalla fotosintesi hanno applicazioni infinite, la maggior parte della tecnologia esistente risulta molto costosa e molto lontana dal raggiungere del mercato. In uno studio pubblicato nel report scientifico , Mershin e i suoi colleghi ricercatori hanno messo a punto un processo per “dirottare” le molecole di PS-I che sono responsabili per la fotosintesi. Come Mershin spiega in questo video, per far si che queste molecole lavorino per noi, dobbiamo estrarre la proteina che è al centro della fotosintesi e stabilizzare in modo che essa possa continuare a vivere ed operare in un pannello solare:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Mershin e la sua squadra hanno sviluppato una nanostruttura intricata di biossido di titanio supportato da nanofili, che portano un flusso di corrente. Il sistema è in grado di convertire solo lo 0,1 per cento di energia solare in energia elettrica – su quattro ordini di grandezza migliore rispetto ai sistemi precedenti biofotovoltaici – ma sarà necessario un ulteriore miglioramento prima che la tecnologia possa essere utile all’umanità. La svolta “porta la promessa di energia solare poco costosa e rispettosa dell’ambiente”, secondo lo studio, e Mershin sperano che nel giro di pochi anni qualcuno in un remoto villaggio sarà in grado di prendere dell’erba tagliata, mescolarle con alcune sostanze chimiche, e vernice li sul tetto per produrre energia.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.