I dinosauri carnivori con creste erano più veloci degli altri. Poi arrivarono le piume.

teschio-di-acrocantosauro
Il cranio di un Acrocanthosaurus (esemplare: MNC 14345 – foto credits: Christophe Hendrickx)

Il Tyrannosaurus rex e di altri grandi carnivori teropodi erano più veloci di quello che potremmo immaginare. Una nuova ricerca svoltosi nella North Carolina State University (USA) dimostra che le specie di dinosauro carnivoro provvisti di creste ossee, corna e protuberanze al corpo gigante risultavano 20 volte più agili nei movimenti di quelle specie sprovviste di tali “abbellimenti“. Inoltre, la ricerca dimostra come i dinosauri teropodi più strettamente connessi con gli uccelli abbiano abbandonato la strategia degli ornamenti ingombranti dei loro antenati e probabilmente utilizzato le piume per la comunicazione visiva.

Utilizzando i dati di osservazione e modellazione al computer, i ricercatori hanno scoperto che per i teropodi di peso inferiore ai 36 kg (circa 80 libbre) l’ornamentazione ossea cranica non si è evoluta. Sopra quella soglia, 20 dei 22 più grandi teropodi avevano ornamenti. E si considera che una volta che una specie di teropodi hanno sviluppato un certo stile di capacità visiva, si può notare come le specie successive abbiano velocemente aumentato le dimensioni ogni 4 – 6 milioni di anni. Le grandi linee di famiglie di teropodi contenenti specie senza ornamenti – come Acrocanthosaurus – non hanno raggiunto il gigantismo più rapidamente dei loro fratelli ornati. Alla fine, anche se non evidenti, anche il Tyrannosaurus rex era provvisto di differenze craniche evidenti. 

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Siamo rimasti sorpresi di trovare una forte relazione tra i quali ornamenti ed enormi dimensioni del corpo nei teropodi,” spiega Gates, uno dei ricercatori coinvolti nello studio. “Qualcosa circa il loro modo di vivere deve aver favorito la loro specie.”

- Prosegue dopo la pubblicità -
Il cranio di un Cryolophosaurus ( esemplare: FMNH PR 1821 - foto credits: Dr. Peter Makovicky)
Il cranio di un Cryolophosaurus ( esemplare: FMNH PR 1821 – foto credits: Dr. Peter Makovicky)

I ricercatori hanno anche esaminato il lignaggio dei dinosauri che ha portato ai moderni uccelli – tra cui maniraptoriforms come i Velociraptor, ornithomimus e falcarius utahensis. Questi dinosauri non hanno mai acquisito creste ossee (tranne i Oviraptor Philoceratops , dal teschio vagamente simile a quello dei pappagalli), nonostante il fatto che molti di loro pesavano molto di più rispetto alla soglia 36 kg per ottenere tale ornamento. Questo ha portato i ricercatori a chiedersi perché i parenti più vicini agli uccelli siano riusciti a vincere la sfida contro il modello osservato per gli altri dinosauri teropodi .

“La migliore spiegazione è che le lunghe piume rigide, nate in questo gruppo di dinosauri simili ai moderni piume di uccelli, potrebbero aver ottenuto altrettanto bene i segnali sociali rispetto ai display ossei dei T. rex o dei Dilophosaurus,” – ipotizza Gates.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Zanno, un altro ricercatore, è d’accordo. “Il nostro lavoro sostiene l’idea che le piume siano stati grandi strumenti di comunicazione e che possano aver quindi contribuito ai grandi teropodi simili a uccelli di eludere il fastidio di campane e fischietti scheletrici” – ha concluso l’esperto.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Per maggiori informazioni:  Nature Communications , DOI: 10.1038 / ncomms12931

Di riferimento ufficiale: Nature Communications

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.