Trump rinuncia completamente allo stipendio da Presidente USA, con Russia e Cina “dialogo e pace”. Espulsione immigrati? “Cacceremo quelli criminali”. Matrimoni gay? “Va bene”

donald-trumpMentre tutti si chiedono se la politica di Donald Trump corrisponderà a quel cambiamento radicale annunciato in campagna elettorale, i segnali che arrivano dal presidente eletto sono contrastanti. Dialogo con Pechino e Russia, il vero nemico? L’Isis.

Trump suggerisce un ritorno al protezionismo, non vuole sentir parlare di Ttip con l’Europa, minaccia il Nafta nord-americano, non esclude di uscire dal Wto. Qui sotto un servizio di Euronews.

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Trump rinuncia allo stipendio da presidente, 400mila dollari all’anno. Lo ha annunciato il magnate nel corso di un’intervista rilasciata a ’60 Minutes’ sulla Cbs. “Non ne ho mai parlato, ma la risposta è no – risponde alla giornalista Lesley Stahl, che gli chiede se prenderà lo stipendio – penso di dover prendere per legge un dollaro, prenderò un dollaro all’anno”.

Trump, tra l’altro, sostiene di “non sapere neanche” a quanto ammonti l’indennità per il presidente e lo chiede alla giornalista: “Lei sa quant’è lo stipendio?”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Sta rinunciando a 400mila dollari“, dice la Stahl. “Non li prenderò, insiste il presidente eletto.

- Prosegue dopo la pubblicità -

I matrimoni gay? Una questione già decisa, a me va bene”. Donald Trump ha risposto così ad una domanda della giornalista della Cbs sul tema delle unioni fra persone dello stesso sesso.

Boris Johnson, capo della diplomazia britannica, ha dichiarato alla stampa che “Donald Trump è un uomo di affari e penso che la sua elezione rappresenti un’opportunità per la Gran Bretagna ma anche per l’Europa, e su questo dobbiamo concentrarci oggi.” VIDEO:

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Espellerò tre milioni di immigrati clandestini”. “Ciò che faremo – sono ancora le sue parole – è prendere i criminali, persone che hanno precedenti penali, che fanno parte di bande, trafficanti di droga. Sicuramente due milioni di persone, forse tre: noi le espelleremo dal Paese, o le metteremo in carcere”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“A non farsi cogliere di sorpresa dalla vittoria di Donald Trump sono stati quei pochi mezzi di informazione alternativi che usi a dire la verità sono portati ad esaminare con maggiore attenzione lo svolgersi degli avvenimenti” – fa sapere Mario Albanesi (TeleAmbiente):

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.