Trovato per la prima volta dinosauro in carne ed ossa conservato nell’ambra. Il paleontologo: “acquistato in un mercatino”

La coda di un dinosauro 99-milioni di anni, è stata trovata sepolta in un’ambra. Una scoperta senza precedenti che ha spiazzato gli scienziati.

Xing Lida è il paleontologo cinese che ha trovato il campione, delle dimensioni di una albicocca secca, ad un mercato ambra nel nord del Myanmar, vicino al confine del paese. Il piccolo ma importante pezzo d’ambra era destinato a finire come una curiosità o un pezzo di gioielleria, attraverso la vendita al dettaglio dei commercianti birmani.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Ho capito che il contenuto era un vertebrato, probabilmente teropode“, ha detto Xing CNN. “Non ero sicuro che (il commerciante) avesse capito quanto fosse importante questo esemplare, ma lui non ha alzato il prezzo.”

- Prosegue dopo la pubblicità -

I risultati, che aprono nuovi scenari sull’aspetto reale dei dinosauri, sono stati pubblicati nel numero di dicembre di Current Biology. Ryan McKellar, un paleontologo presso il Museo Reale Saskatchwan in Canada e co-autore del documento, sostiene di aver notato la coda del dinosauro quando Xing  gli ha mostrato il pezzo di ambra. “E’ il primo ritrovamento del genere. I più piccoli dettagli sono visibili e in tre dimensioni.” Il VIDEO del National Geographic:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Frammenti di ali di un dinosauro simile ad un uccello erano già stati trovati conservati in ambra, ma questa è la prima volta che viene ritrovato una parte dello scheletro di dinosauro mummificato.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La sezione di coda appartiene ad un giovane dinosauro del genere coelurosauria – appartenente allo stesso gruppo di cui appartengono il Velociraptor predatori e il tirannosauro.

La creatura, delle dimensioni di un passero, avrebbe potuto camminare nel palmo della vostra mano. L’ambra, che pesa 6,5 ​​grammi, contiene frammenti di ossa e piume, aggiungendo al montaggio prove fossili che molti dinosauri sfoggiavano un piumaggio primitivo.

- Prosegue dopo la pubblicità -

McKellar afferma che la creatura avrebbe avuto una a forma di frusta non molto diversa da quella di un topo, ma ricoperta di piume di contorno simili a quelle che danno forma e colore per gli uccelli.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Quanto più vediamo questi dinosauri piumati con le penne molto diffuse, l’idea di velociraptor squamosi sembra sempre meno probabile”, ha osservato McKellar. “Non si trattava di mostri squamosi in stile Godzilla come si pensava una volta.”

Grazie alla conservazione nell’ambra, adesso gli scienziati potranno anche rilevare la pigmentazione delle piume dell’antico animale preistorico. 

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.