Hubble fotografa il killer di galassie



C’è un killer di galassie, là fuori nell’Universo, e fermarlo sembra impossibile. In un recente studio, un gruppo di ricercatori (tra cui anche tre italiani) rivela che il fenomeno chiamato ram-pressure stripping è più diffuso di quanto si pensi: l’interazione tra la galassia e il mezzo intergalattico spazza via il gas formando delle striature, stile tentacoli di medusa. La privazione di gas porta alla “morte” precoce delle galassie, perché viene a mancare il carburante necessario alla formazione di nuove stelle. Il fenomeno è chiarissimo in queste immagini della galassia a spirale NGC 4921.

Servizio di Eleonora Ferroni

INAF-TV è il canale YouTube di Media INAF (http://www.media.inaf.it/)

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.