La foglia bionica per fertilizzare i tereni infertili

E’ stata presentata una “foglia bionica“: non un cibo ma una biomacchina capace di fertilizzare i terreni sterili per promuovere la produzione agricola in terreni sterili ed in condizioni disagiate.

L’idea sembra banale: usare delle foglie per fare del fertilizzante, un processo antico come il mondo, per ridistribuire alla pianta gli elementi nutritivi. La differenza tra le foglie “tradizionali” e il dispositivo tradizionale è che la foglia bionica è in grado di scomporre l’acqua in idrogeno ed ossigeno per fabbricare biomassa.

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Una risposta alla crisi alimentare globale temuta entro il 2050? Ad ideare l’invenzione è il ricercatore Daniel G. Nocera. Il sistema prevede anche l’utilizzo di batteri che mangiano anidride carbonica per sintetizzare bioplastica (idrogeno immagazzinato) continuando ad assorbire azoto e producendo nuovo fertilizzante.

L’ideazione potrebbe rivelarsi utile per promuovere un’agricoltura tutto sommato naturale ed efficace.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ne ha parlato un servizio di Leoonardo:

- Prosegue dopo la pubblicità -


La biomacchina che fertilizza i terreni sterili di rassegnaweb

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.