“Mafia Capitale”, dopo quasi un anno oggi la sentenza. Chiesti 5 secoli di carcere

Cronaca Primo Piano

Dopo quasi un anno, oggi 20 luglio 2017, ci sarà il verdetto per il maxi processo di “Mafia Capitale”. La Procura ha chiesto condanne complessive per oltre 5 secoli di carcere.

- Prosegue dopo la pubblicità -

46 sono gli imputati, con l’accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso, tra loro i presunti capi dell’organizzazione: l’ex terrorista nero Massimo Carminati e il ras delle cooperative Salvatore Buzzi. Erano loro due al vertice dell’organizzazione malavitosa  che contava su persone fidate e su politici locali come l’ex capogruppo del Pdl Luca Gramazio,  per il quale sono stati chiesti 19 anni e mezzo

- Prosegue dopo la pubblicità -

Per Carminati i pm hanno chiesto una condanna a 28 anni di carcere e per Buzzi 26 anni e 3 mesi. I due imputati non saranno presenti  alla sentenza ma seguiranno il verdetto collegati in videoconferenza. Carminati dal carcere di Parma dove è recluso in regime di 41 bis, mentre Buzzi lo seguirà dal carcere di Tolmezzo.

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

La sentenza potrebbe arrivare entro le prime ore del pomeriggio in un’aula bunker di Rebibbia che si annuncia gremita di giornalisti, cameraman e anche semplici curiosi. Ad attendere la pronuncia della corte anche troupe delle tv tedesche, polacche e inglesi.

- Prosegue dopo la pubblicità -