Salgono a tre le vittime italiane dell’attentato a Barcellona

Sono tre le vittime italiane dell’attentato a Barcellona. Dopo Bruno Gulotta e Luca Russo è morto anche Carmen Lopardo, 80 anni, originario della provincia di Potenza ma residente in Argentina da circa 60 anni.

Complessivamente sono 15 i morti,  14 a Barcellona e 1 persona nell’attacco a Cambrils, mentre il numero dei feriti è di 126 di cui  17 in condizioni gravi.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Tra le vittime la storia di Javier, un bimbo di appena tre anni, che sta commuovendo tutto il paese. Mentre passeggiava  sulla Rambla insieme alla madre e agli zii è stato investito dal furgone  guidato dal terrorista che lo  ha ucciso sul colpo insieme allo zio di sessant’anni, La madre del piccolo Javier è rimasta ferita, ed è attualmente ricoverata in ospedale.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Di un altro bambino coinvolto nell’attentato, invece, si sono perse le tracce, mentre la madre è rimasta ferita. Molti sono ancora gli scomparsi di diverse nazionalità, la maggior parte in si trovavano in Spagna in vacanza.

 

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.