Una batteria di “lunga vita”. Un’invenzione tutta italiana

Un ingegnere elettronico di Voghera, Gianni Lisini, ricercatore dello  Iuss di Pavia, ha  brevettato un accumulatore ibrido presentato al Jotto Fair di Pisa.  Si tratta di una batteria formata da un accumulatore chimico con un condensatore “supercapacitore” in grado di accumulare fino a 5.000 Farad. In questo modo, il ciclo di carica-scarica si ripete milioni di volte, di conseguenza la batteria è in grado di raggiungere 15-20 anni di vita, e i costi iniziali di progettazione e produzione possono essere ammortizzati nel corso di un ciclo di vita nettamente superiore rispetto a quello che caratterizza la tecnologia attuale e poi, altra cosa importante, la batteria è green perchè non si fa  uso di metalli pesanti.

Abbiamo creato dei prototipi di queste batterie, alcune aziende si stanno interessando e le stanno provando”, ha affermato l’ingegnere elettronico Lisini, il cui brevetto protegge ora l’invenzione anche in tutta Europa e negli Stati Uniti.

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.