7 cose che una donna non può fare in Arabia Saudita

Nonostante tutti gli sforzi, la disuguaglianza dei diritti tra uomini e donne resta un problema globale. Tuttavia, pochi paesi raggiungono gli estremi dell’Arabia Saudita, che secondo BBC World è stata classificata nel 2016 come il paese terzo che più opprime le donne, superato solo lo YemenSiria (anche se su quest’ultima ci sarebbe molto da discutere vista la campagna anti-regime promossa dagli USA, che ne ha sicuramente accentuato l’aspetto negativo in forma mediatica).

A causa della loro rigorosa interpretazione degli ideali della loro religione, ci sono attività quotidiane che le donne semplicemente non possono fare . Alcuni esempi sono: camminare in pubblico senza un uomo che li accompagna o mostrando il loro volto intorno ad altri uomini, quindi sono costretti a indossare un abaya, ovvero lunghe vesti che le ricoprono completamente.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Oltre a quanto sopra (e molto di più), le donne saudite non sono legalmente in grado di svolgere le seguenti attività senza il permesso del loro “guardiano”, un uomo vicino a lei, di solito il marito o il padre:

- Prosegue dopo la pubblicità -
  • Richiedere un passaporto 
  • Viaggiare all’estero 
  • Sposarsi
  • Aprire un conto bancario 
  • Iniziare qualche attività 
  • Prenotare un intervento medico
  • Lasciare la prigione dopo aver scontato la sua pena

L’Arabia Saudita è uno dei paesi con la più grande diseguaglianza di genere nel mondo. Ma il provvedimento adottato il 27 settembre, in base al quale alle donne hanno ora “permesso” di operare, è stato applaudito a livello internazionale e per la maggior parte delle popolazioni del paese.

Le reti sociali sono inondate di uomini e donne che festeggiano il decreto e diverse istituzioni offrono corsi gratuiti per imparare a guidare. Con misure di questo tipo e il sostegno popolare che ha ricevuto, il futuro più roseo per le donne saudite, anche se il paese resta uno dei più rigorosi al mondo e più diseguale nel mondo nel trattamento di paesi le donne. Paradossalmente, l’Arabia Saudita risulta uno dei più “fedeli” alleati dei “democraticissimi” Stati Uniti d’America e uno dei paesi ad alta vocazione turistica.

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.