“Cimiteri colorati”: una realtà italiana che sta facendo discutere

Nel cimitero di Mariano Comense, un paese di circa 25mila persone in provincia di Como, c’è una tomba coloratissima con tanto di foto del defunto che si distingue nettamente dalle altre. La cosa ha incurosito molti ma nello stesso tempo ha raccolto molte critiche soprattutto dal Partito politico Forza Italia, secondo il quale “la tomba è di cattivo gusto e troppo vistosa”, e addirittura, sempre il partito di Forza Italia,  presenterà una mozione per stabilire un piano dei colori per impedire che nel cimitero di Mariano ci possono essere, a lor dire, tinte “troppo vistose”. 

La tomba è di Carlo Annoni, un infermiere di Carate Brianza  morto a 61 anni ad aprile scorso. A volerla così è stato proprio il defunto che aveva espresso al suo compagno, Corrado Spanger, tutti i dettagli di come sarebbe dovuta essere la sua tomba in caso di decesso. Questa “novità” è servita anche per trasmettere un messaggio dice Corrado: “Carlo e io abbiamo voluto far capire che l’amore gay non ha in sé nulla di male, ma anzi, se vissuto con intensità e in modo totalizzante, come il nostro, regala una vita a colori”. “Di solito un sepolcro è muto” continua Corrado – “invece questa tomba parla di lui: a partire dai colori che più amava, l’oro e l’azzurro, e dal sentimento che per lui era tutto: l’amore”. Allora perchè non prendere spunto dalla tomba di Annoni per “colorare” un pò l’ambiente tetro dei cimiteri?

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.