Nasce con il cuore fuori dal petto: tre interventi chirurgici salvano una neonata

Una bambina nata con il cuore fuori dal suo corpo è sopravvissuta dopo l’intervento chirurgico al Glenfield Hospital di Leicester in Inghilterra. La bambina, Vanellope Hope Wilkins, è nata il 22 novembre con un parto cesareo. Il suo petto presentava l’assenza dello sterno e il suo cuore fuori dal petto. La condizione, l‘ectopia cordis, è estremamente rara e i pochi bambini nati in precedenza non sono mai sopravvissuti.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Vanellope Hope Wilkins si è  salvata grazie a tre delicatissime operazioni chirurgiche, secondo le quali i medici hanno riposizionato l’organo in maniera corretta.  “È stato un vero shock quando gli ultrasuoni hanno mostrato che il suo cuore era fuori dal suo petto e spaventoso perché non sapevamo cosa sarebbe successo”, ha raccontato la mamma di Vanellope, Naomi Findlay 31 anni, che con il marito Dean Wilkins, 43enne, ha deciso di continuare la gravidanza, avendo avuto la certezza, tramite degli esami del sangue, che non c’erano anomalie cromosomiche nel feto. “Ci è stato consigliato di terminare la gravidanza perchè le probabilità di sopravvivenza erano nulle, nessuno credeva che sarebbe riuscita a farcela tranne noi“- ha aggiunto il papà Dean.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Al momento del parto erano  presenti circa 50 membri del personale medico, tra cui ostetrici, cardiochirurghi, anestesisti, neonatologi e ostetriche. Subito dopo la nascita, alla bambina è stata praticata la prima delle tre operazioni per rimettere il suo cuore nel corpo. La pelle di Vanellope è stata utilizzata per coprire il buco nel petto. Frances Bu’Lock, cardiologa pediatrica consulente, ha dichiarato: “Prima che nascesse, le cose sembravano molto cupe, ma ora sono decisamente migliori. Vanellope sta rispondendo molto bene e si è dimostrata molto resistente. In futuro potremmo essere in grado di inserire una protezione ossea interna per il suo cuore, forse usando la stampa 3D o qualcosa di organico che crescerà con lei”. I medici dell’ospedale di Glenfield hanno dichiarato che Vanellope ha “una lunga strada da percorrere”. 

- Prosegue dopo la pubblicità -

Negli Stati Uniti alla condizione “ectopia cordis” , è sopravvissuta  Audrina Cardenas, nata in Texas nell’ottobre 2012. Anche lei ha avuto un intervento chirurgico per rimettere il suo cuore nel suo petto ed è stata rimandata a casa dopo tre mesi. A Audrina fu installato nel petto  uno scudo protettivo di plastica.