Come risparmiare acqua della doccia

Gli esseri umani sono responsabili della situazione catastrofica in cui si trova l’ambiente. Per troppi anni, il sogno di una crescita illimitata ha eclissato una natura che, testardamente, ha bussato alla porta dei suoi sordi. Ma non vale più la pena nascondersi. Uomini e donne hanno cominciato a guardarsi attorno per rimediare a una situazione urgente, come la rapida diminuzione dell’acqua potabile. Per questo, la tecnologia è stata messa a disposizione dell’essere umano per cercare di salvare il più possibile questo prezioso liquido per un futuro migliore. Quali invenzioni sono state sviluppate per ridurre lo spreco di acqua nella doccia ?

L’acqua è considerata da molti il petrolio del 21 ° secolo. Per agognato, per via del fatto che è sempre più scarsa, preziosa e vitale. Più di 663 milioni di persone secondo l’OMS non hanno ancora accesso all’acqua potabile. Nonostante ciò, e nonostante la diminuzione di questa risorsa, ogni giorno sprechiamo litri e litri d’acqua. Una delle volte in cui si spreca di più è durante la doccia . L’OMS stabilisce che una doccia di 10 minuti spreca 200 litri. In Spagna, la media è di 95 litri, mentre in Catalogna, secondo i dati raccolti dal Departament de Territori i Sostenibilitat de la Generalitat, un cittadino spende tra i 30 e gli 80 litri. Spendi ciò che spendi, è troppo. Ecco alcune idee per ridurre il consumo:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il tuo rubinetto può essere più efficiente: uno dei problemi principali che provoca lo spreco di acqua nella doccia è la mancanza di efficienza dei rubinetti. Per cercare di migliorarlo, secondo l’Organizzazione dei consumatori e degli utenti, una delle migliori opzioni è installare i riduttori di flusso, poiché consentono di risparmiare quasi il 50% della risorsa preziosa in base al dispositivo. L’operazione è semplice: questo dispositivo consente di miscelare l’acqua con l’aria riducendo il flusso, che non riduce né il comfort né la sensazione di quantità d’acqua, ma consente di risparmiare.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Oltre a questi, ci sono diversi sistemi per ridurre il flusso di acqua che esce dal rubinetto, come perlizzatori o riduttori di flusso. Alcuni limitano l’apertura del controllo e gli altri restringono il tubo. Il risultato finale dipende sempre dal comportamento del rubinetto originale, sia in condizioni normali che consente di passare un flusso molto abbondante o meno, e l’uso che il consumatore fa dei rubinetti.

Mantenere la temperatura ideale: un’altra situazione molto comune in cui viene lanciata molta acqua è quando cerchiamo la giusta temperatura. Più di otto litri vengono persi attraverso lo scarico quando cerchiamo di non congelarci o bruciarci quando entriamo nella doccia. Esistono sistemi che consentono di agire in apparenza, così come i rubinetti termostatici. Questi permettono di prefissare la temperatura desiderata, che teoricamente perde solo 2 litri fino a raggiungere la temperatura specifica. Esistono anche sistemi eco-stop, che consentono di arrestare il flusso e ripristinarlo con la stessa temperatura e flusso.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Riutilizzare l’acqua rimanente: con ogni probabilità, pur avendo regolato i rubinetti e controllato la temperatura, continueremo a sprecare acqua. Tranquillo, perché ci sono molti modi per recuperare questa preziosa risorsa e riutilizzarla per continuare a salvare. Un VIDEO ci ricorda quali potrebbero essere gli uso alternativi per l’acqua recuperata:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Uno dei modi più innovativi è la borsa Esferic . Sì, di fatto è un comune sacchetto di plastica, ma questa semplice invenzione consente di risparmiare migliaia di litri di acqua all’anno. Il suo utilizzo è molto semplice: viene appeso sotto la doccia e il carciofo viene inserito mentre si attende che l’acqua si mantenga alla temperatura desiderata. L’acqua raccolta può essere riutilizzata per innaffiare le piante, lavare i piatti o qualsiasi altro compito domestico.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Altre idee mirano a unificare il bagno per ridurre il consumo di acqua. Il serbatoio Cava, ad esempio, è un’utile doccia ecologica per recuperare l’acqua usata, filtrarla e usarla per il WC. Questa idea è condivisa da molti sistemi, come quello presentato da Roca, che mira a riunire in un unico spazio il lavandino, la doccia e il bagno. Questi tre elementi si fondono in modo straordinario e bizzarro in un enorme apparato che soddisfa perfettamente la funzione dei tre:

Nebia, la doccia del futuro: ci sono idee che rompono le muffe. Nel campo del risparmio idrico, c’è stata un’invenzione che ha rivoluzionato Kikstarter. 8.559 sponsor hanno contribuito $ 3,126,114 per la produzione di Nebia , superando di gran lunga il minimo stabilito dalla società. Linkiamo qui sotto un video:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Grazie a questo crowfunding, la compagnia di origine messicana può produrre un sistema di docce che divide l’acqua in milioni di piccole gocce che si diffondono nel tuo corpo, così come un atomizzatore. In questo modo, l’acqua copre una superficie molto più grande con una quantità molto minore.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Risparmia con la forza: Se, nonostante tutte le idee proposte, non riesci ancora a trovare il tuo metodo per risparmiare acqua, Elisabeth Buecher ha progettato un divertente sipario che ti costringerà ad uscire dalla doccia. Con il gancio o la truffa, spendere meno acqua è l’unica opzione per un futuro migliore:

Perché è pratico risparmiare acqua sotto la doccia?

Che ci crediate o no, risparmiare acqua sotto la doccia o vasca da bagno sarà notato anche in tasca, dal momento che alcuni studi in questo settore della vostra casa si spendono circa il 30% del consumo complessivo di abitazioni.

- Prosegue dopo la pubblicità -

D’altra parte, l’uso di apparecchi per la doccia di acqua di riscaldamento, o uno scaldabagno elettrico oa gas, è un dispendio energetico aggiunto, in modo da risparmiare anche sulle emissioni di CO2 e il costo della bolletta elettrica.

Come ridurre le emissioni di CO2 risparmiando acqua sotto la doccia

Risparmiare acqua sotto la doccia significa una diminuzione di CO2 in base a studi seri sull’argomento. Queste indagini dicono che 175 g di CO2 vengono espulsi nell’aria per metro cubo di acqua, 25 g all’anno per ottenere acqua, 25 g per distribuzione e 125 g per l’evacuazione e la purificazione. A cui dobbiamo aggiungere le emissioni di CO2 per il dispendio energetico del riscaldamento, che non è poco.

Come risparmiare acqua sotto la doccia

Risparmiare acqua sotto la doccia non significa grandi problemi o grandi investimenti, l’ambiente lo apprezzerà e anche la sua economia. Fai il test con questi suggerimenti su come farlo:

- Prosegue dopo la pubblicità -
  • Breve doccia: riducendo il tempo di doccia in soli due minuti è possibile risparmiare fino a 30 litri di acqua.
  • Chiudere il rubinetto: mentre si insapona lasciando il rubinetto aperto, si producono litri e litri d’acqua, senza altro scopo se non quello di lasciarlo scorrere nello scarico senza ulteriori indugi.
  • Temperatura corretta: abbassando leggermente la temperatura dell’acqua, si risparmiano elettricità, gas e denaro.
  • Potere del rubinetto: non aprirlo al massimo per abitudine, regolarlo secondo le necessità del momento.

Accessori per risparmiare acqua sotto la doccia

Questi sono gli accessori per un prezzo piuttosto a buon mercato in grado di generare una buona risparmiare acqua nella doccia e bagno in generale:

  • Rubinetti, docce e serbatoi a basso consumo : cambiare questi elementi per quelli a basso consumo è semplice ed economico, riducendo i consumi di meno della metà.
  • Aeratori, aeratori, ecc. Questi consistono di piccoli oggetti che si inseriscono nel rubinetto alla presa acqua per la miscelazione con l’aria, dando l’impressione che lascia la stessa quantità di liquido, ma in realtà va quasi la metà cui senza perdere il potere, meno è speso.

Come sapere quanti soldi costa la doccia

Esistono meccanismi per sapere quanta acqua e denaro vengono spesi per ogni doccia. Questi contatori intelligenti forniscono anche i dati di spesa per il riscaldamento dell’acqua e delle emissioni di CO2. Tutto questo può dare un’idea di quale sia il loro consumo prima e dopo l’applicazione di queste raccomandazioni su come risparmiare acqua nella doccia.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.