Trovati rari pesci con le zampe “camminano invece che nuotare”

Un pesce che utilizza le proprie pinne come se fossero zampe di animali tipici da terraferma. E’ la singolare scoperta effettuata in Tasmania dai ricercatori della Marine and Antarctic Studies (IMAS) e del progetto di citizen science Reef Life Survey (RLS). I sub si sono immersi nel Sud-Est della Tasmania e fino alla scorsa settimana se ne contava soltanto una colonia di circa 20-40 esemplari.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La notizia della nuova popolazione – di altri 20-40 pesci – rafforza quindi le speranze di conservazione della specie, visto che si trova anche a diversi chilometri da quella già nota. Ogni sito, spiegano gli scienziati, copre quasi la superficie di due campi da tennis. Non moltissimo, visto che la portata di questi pesci è limitata dal fatto che si spostano “camminando” sul fondo marino anziché nuotando.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il nome scientifico di questi animali è “Thymichthys politus“.  Endemico della costa orientale della Tasmania, il pesce rosso è così chiamato a causa del suo uso apparente delle pinne come mani, anche utilizzando un tipo di movimento a piedi sul fondo marino.

- Prosegue dopo la pubblicità -

È un pesce bentonico, preferendo aggirarsi sui fondali sabbiosi e rocciosi del fondo marino. Sono stati osservati mangiando piccoli crostacei e vermi. Ci sono due varietà di colori: una con decorazioni rosse (vista nell’immagine sopra) e l’altra con il rosso rivolto a destra. Cresce da circa 6 cm a circa 13,5 cm di lunghezza. Un VIDEO:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il pesce rosso fu scoperto per la prima volta nel 1800 attorno a Port Arthur. Negli anni ’80 una piccola popolazione fu trovata sulle  isole Actaone , a sud di Hobart, e la più grande popolazione fino ad oggi fu trovata su una scogliera al largo di Primrose Sands intorno a Hobart (10 persone) negli anni ’90. Tuttavia, in un sondaggio del 2005, non sono stati trovati pesciolini in quelle zone.

Potrebbero essere appesi, perché nel 2010 sono stati trovati tre individui nella località di Primrose Sands. Sebbene la specie non abbia avuto un’indagine completa e sistematica dei suoi numeri, sembra che le popolazioni siano poche e lontane tra loro, e probabilmente non ci saranno più di 1000 individui in natura, e probabilmente solo centinaia.

Il pesce rosso era conosciuto come il politico di  Brachionichthys , ma nel 2009 è stato riclassificato come  Thymichthys politus.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Le minacce al pesce rosso includono il bracconaggio da usare come animali domestici. Il suo basso tasso di riproduzione e il basso tasso di dispersione sono una sfida per la sopravvivenza della specie. La frammentazione delle popolazioni è anche una sfida per il successo riproduttivo. È in atto un piano di recupero per la specie.