Metà ragno, metà scorpione: creatura preistorica scoperta nell’ambra

L’ambra estratta per secoli in Myanmar per gioielli è un tesoro per comprendere l’evoluzione dei ragni e dei loro altri parenti aracnidi. Questa settimana, due squadre indipendenti descrivono quattro esemplari di 100 milioni di anni racchiusi in ambra che sembrano un incrocio tra un ragno e uno scorpione. La scoperta, “potrebbe aiutare a colmare le maggiori lacune nella nostra comprensione dell’evoluzione dei ragni”, dice Prashant Sharma, un biologo evolutivo dello sviluppo dell’Università del Wisconsin a Madison che non è stato coinvolto nel lavoro.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Gli aracnidi sono un gruppo di invertebrati a otto zampe che include scorpioni, zecche e ragni. I ragni, che risalgono a 300 milioni di anni fa, sono noti per le loro “cosce” modificate da filiere che producono seta e controllano la sua estrusione da minuscoli pori chiamati spigot. I ragni maschi hanno anche evoluto un’altra “gamba” modificata tra le loro zanne e la schiena quattro paia di zampe che inseriscono lo sperma nella femmina. Tutti tranne i ragni più primitivi hanno schiene lisce, a differenza degli addominali segmentati di scorpioni, che si ritiene siano discostati da un aracnide ancestrale più di 430 milioni di anni fa.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ma nel 1989, i ricercatori hanno scoperto un fossile sospetto, con il sigillo, che era 100 milioni di anni più vecchio del più antico ragno conosciuto. Nel 2008, i paleobiologi si sono resi conto che questo antico produttore di seta era solo un parente ragno, forse un trampolino di lancio per veri ragni. I ricercatori la inserirono nel gruppo Uraraneida, che si pensava avesse prosperato tra i 400 milioni e 250 milioni di anni fa. Ciò non ha lasciato molte domande su quando le filiere e altri tratti di ragno si sono evoluti per la prima volta.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Poi, diversi anni fa, i commercianti di fossili di ambra hanno avvicinato in modo indipendente due paleobiologi all’Istituto Nanjing di Geologia e Paleontologia in Cina con quello che sembrava Uraraneida lungo 5 millimetri racchiuso nell’ambra. Uno di loro, Wang Bo, ha riunito una squadra per guardare i suoi due esemplari, che alla fine hanno chiamato Chimerachne yingi (“Chimera spider” in latino). L’altro paleobiologo, Huang Diying, ha assemblato una seconda squadra che ha esaminato un diverso paio di questi fossili. I due gruppi dicono di non conoscersi l’un l’altro fino a quando non hanno inviato i loro risultati allo stesso diario. Ma, nonostante alcune differenze, “traggono la stessa conclusione – che gli uraraneidi fossili, come viene chiamato questo gruppo, sono i parenti estinti più prossimi dei ragni“, dice Greg Edgecombe, un paleobiologo del Natural History Museum di Londra, che non fu coinvolto con il lavoro. Una ricostruzione artistica:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Gli esemplari di un gruppo danno una visione molto chiara della parte superiore di questo organismo e l’altro, un grande sguardo alla parte inferiore, filiere e tutto il resto, Huang e i suoi colleghi riferiscono oggi su  Nature Ecology and Evolution . “Il grado di conservazione è squisito e l’anatomia dei fossili è facile da interpretare“, afferma Sharma. La presenza delle filiere, aggiunge, significa che devono aver avuto origine “molto presto” nell’evoluzione degli aracnidi. I campioni maschili hanno anche le appendici speciali per l’inserimento dello sperma nella femmina.

Eppure hanno anche un addome segmentato e una lunga coda,  come una frusta dello scorpione , Wang e i suoi colleghi riferiscono oggi nello stesso diario. “Queste cose sembrano essere essenzialmente ragni con la coda!” Dice Jason Bond, un biologo evoluzionista della Auburn University in Alabama che non era coinvolto nel lavoro. Ciò significa che i primi aracnidi avevano un mix di tutti questi tratti, che erano selettivamente persi nei loro discendenti, dando origine alla schiera di aracnidi visti oggi.

E ciò che è ancora più sorprendente, dice Bond, è che l’ambra ha solo 100 milioni di anni. Quindi questi parenti ragno cacciavano fianco a fianco con ragni per 200 milioni di anni.

- Prosegue dopo la pubblicità -