Verdure gratis all’infinito a casa: gli ortaggi che puoi coltivare dagli scarti della cucina

La lattuga , il cavolo e il bok choy sono semplici da coltivare e hanno un breve periodo di crescita di circa quattro giorni. Sono più intensi di spazio rispetto alle erbe, quindi per queste verdure a foglia larga è consigliato un grande vaso o un piccolo giardino. Raccogliete le foglie esterne poco attraenti o resistenti che verrebbero normalmente scartate e mettile in una ciotola contenente abbastanza acqua che le estremità inferiori siano immerse. Metti da parte la ciotola in un’area che riceve molta luce solare, sostituendo l’acqua e le foglie nebulizzate a giorni alterni. Dopo tre o quattro giorni dovrebbero essere visibili piccole radici e nuove foglie. Trapiantate le foglie germogliate nel terreno e consentire ai tuoi verdi di crescere a grandezza naturale.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il sedano è uno degli ortaggi più facili da ricrescere e le stesse tecniche di coltivazione possono essere applicate alla lattuga romana. Tagliate la base di una testa di sedano e metterla in una ciotola di acqua tiepida con le estremità tagliate rivolte verso l’alto. Mettete quindi la ciotola in una zona soleggiata, assicurandovi di cambiare l’acqua a giorni alterni. Dopo cinque o sette giorni, appariranno nuove foglie e la base germogliata sarà pronta per essere piantata nel terreno. Assicuratevi che le nuove foglie siano scoperte e innaffiate abbondantemente. Raccogliere una volta che la pianta avrà raggiunto la grandezza naturale.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Una delle parti più frustranti del fare cibo asiatico è rintracciare la citronella spesso elusiva. Bene, ecco un segreto: far ricrescere questa erba aromatica e saporita è così semplice che un bambino potrebbe dominarlo. In pochi giorni potresti aggiungerla a tutte le tue patatine fritte, marinate e brodi. Per far ricrescere l’erba dagli scarti, tagliate l’estremità della radice del gambo e metterla in un contenitore pieno d’acqua in modo che le radici siano completamente immerse. Posizionare il contenitore in abbondante luce solare e riempire d’acqua regolarmente. Tra circa una settimana, sarà emersa una nuova crescita e la pianta potrà essere trapiantata nel suolo. Può essere raccolto una volta raggiunto un piede di altezza (assicurarsi di tagliare solo la quantità necessaria e non l’intera pianta). A causa della sua sensibilità al freddo,Gli scalogni possono essere rigenerati utilizzando gli stessi passaggi.

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Coriandolobasilico possono ricrescere entrambi una volta fatti ricrescere i loro steli con nuove radici. Per permettere questo, mettete gli steli interi in un bicchiere pieno d’acqua, tenendo le foglie fuori dall’acqua e assicurandovi che vi sia una luce solare ampia ma indiretta. Sostituite l’acqua a giorni alterni o secondo necessità e trapiantare gli steli una volta che le radici sono lunghe due pollici. I nuovi germogli dovrebbero emergere in poche settimane e le foglie possono essere raccolte secondo necessità.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Lo zenzero viene spesso elogiato per il suo sapore e i suoi poteri medicinali per così tanto tempo e da così tante culture, che è abbastanza incoerente che più persone non lo coltivino a casa. Una quantità sorprendentemente piccola di energia e spazio è necessaria per far crescere questa radice unica. Tutto ciò che serve è una pentola, un po ‘di terra e un pezzetto di zenzero avanzato. Pianta un pezzo di dimensioni ridotte in un terreno umido, assicurandovi che le gemme siano rivolte verso l’alto. Entro una settimana dovrebbe esserci una crescita sufficiente per raccogliere l’intera pianta (comprese le radici). Ricordatevi di salvare un pezzetto di rizoma in modo da poterlo ripiantare e continuare a coltivare lo zenzero gratuitamente per tutto il tempo che desideri.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ortaggi a radice come carote, rape, barbabietole e pastinache crescono bene solo dalle loro cime. Basta rimuovere le cime e metterle in un contenitore pieno d’acqua, con il lato tagliato verso il basso, in abbondante luce solare. Cambiare l’acqua ogni pochi giorni e osservare per la nuova crescita e le radici. Una volta che le radici saranno visibili, trapiantate le cime nel terreno, facendo attenzione a non coprire i germogli verdi. Una volta raggiunta la grandezza naturale, sarà possibile sradicare la carota e riutilizzare di volta in volta la parte superiore all’infinito.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.