La polvere lunare può essere cancerogena, ma nessuno sa esattamente perché

Gli astronauti che sperano di trascorrere una stagione sulla luna per missioni a lungo termine hanno una nuova ragione per preoccuparsi della polvere lunare: potrebbe essere molto dannosa se inalata, come dimostra un nuovo studio. Sappiamo da tempo che la polvere lunare può causare problemi. Durante le missioni Apollo, alcuni astronauti hanno sofferto starnuti e lacrimazioni dopo aver trasportato la polvere delle loro tute spaziali all’interno delle loro navi. Gli scienziati devono considerare la polvere lunare quando progettano il carrello di atterraggio sulla Luna, poiché questa aderisce a tutto. Nessun topino o uomo è stato inviato sulla luna per questo nuovo studio, ma gli scienziati hanno coltivato sia cellule umane che cellule di topo in un laboratorio e le hanno esposte alla falsa polvere di luna. In entrambi i casi, la polvere lunare potrebbe uccidere le cellule o danneggiare il loro DNA.

“Molto piccole particelle in un rango respirabile o inferiore possono interagire direttamente con le cellule ” – ha detto a Gizmodo l’autore dello studio Bruce Demple, docente della Facoltà di Medicina presso la Stony Brook University. La polvere lunare non è come la polvere terrestre. Senza clima o atmosfera, il terreno lunare è asciutto e potenzialmente caricato elettrostaticamentesecondo l’articolo pubblicato il mese scorso in GeoHealth. E miliardi di anni di bombardamenti di meteoriti e micrometeoriti potrebbero averlo polverizzarlo in pezzi molto piccoli.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La ricerca ha i suoi limiti perché usa la polvere simulata: è difficile mettere le mani in una vera polvere lunare. E le cellule erano coltivate, invece di essere dentro un essere vivente. Ma questo lavoro conferma la ricerca precedente che suggerisce che la polvere lunare potrebbe essere pericolosa per la salute. La polvere simulata uccideva certe cellule e alterava il DNA degli altri, specialmente dopo che erano stati schiacciati in pezzi più piccoli della scala del micrometro. Ma c’erano anche sorprese: la reattività chimica della polvere, misurata nella sua capacità di creare specie reattive dell’ossigeno (un tipo di molecola che potrebbe essere chiamata un radicale libero) non aveva nulla a che fare con la sua probabilità di causare danni. Fondamentalmente, non è chiaro perché la polvere sia dannosa, forse ha qualcosa a che fare con la forma dei suoi pezzi, suggerisce Demple.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ora che i ricercatori hanno dimostrato il pericolo con la polvere simulata, sperano di aver fatto abbastanza prove per acquisire la vera polvere della NASA che è stata recuperata dalle missioni Apollo, ha detto Demple. Dopotutto, se torniamo sulla Luna, dovremmo almeno sapere in che modo l’esposizione a lungo termine influirà sulla salute degli astronauti. A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel).

Geohealth via AGU ]

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.