Migliaia di vestiti invenduti ogni anno, la proposta: vietare ai negozi di buttarli

All’inizio di quest’anno una foto virale di Facebook di un negozio di abbigliamento in Francia che ha distrutto l’abbigliamento ha scatenato l’indignazione – e il gruppo con sede a Parigi Emmaus è stato coinvolto. L’organizzazione che lavora per porre fine ai senzatetto ha iniziato ad affrontare il dilemma dell’abbigliamento, e una recente Roadmap per l’economia circolare del governo propone una soluzione: vietare ai negozi di buttare i vestiti invenduti . La Roadmap per l’economia circolare della Francia richiede di applicare i principi fondamentali della battaglia sullo spreco alimentare all’industria dell’abbigliamento entro il 2019; una legge del 2016 richiede ai negozi di alimentari di donare cibo invece di buttarlo via. Il governo ha dichiarato che nella roadmap mirano a garantire che i tessuti invenduti “non vengano né scartati né eliminati“. Così la Francia potrebbe vietare ai negozi di cestinare gli abiti che non vengono venduti. I negozi di abbigliamento potrebbero invece donare oggetti invenduti.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.