Le persone che mangiano questo frutto sono fino al 60% meno propensi di perdere la vista per la degenerazione maculare

Includere le arance come parte regolare della dieta e le possibilità di sviluppare la degenerazione maculare – una forma particolarmente sgradevole di perdita della vista – potrebbero essere ridotte fino al 60%, secondo un nuovo studio durato circa 15 anni.  I dati raccolti dai ricercatori suggeriscono che l’aumento di salute è causato dai flavonoidi presenti nel frutto, dalle sostanze chimiche che conferiscono alla frutta e verdura i loro colori distintivi e che possono anche fungere da potenti antiossidanti.

- Prosegue dopo la pubblicità -

(Interessante nota a margine sull’immagine qui sopra, le arance possono effettivamente avere una buccia verde a seconda di dove sono state coltivate). Questi flavonoidi sono stati associati a stimoli antinfiammatori per il sistema immunitario per un certo numero di anni, ma questa è la prima volta che sono stati analizzati in relazione a questa malattia dell’occhio, che colpisce milioni di persone di età superiore ai 50 anni. Secondo i ricercatori dietro lo studio, se si desidera una medicina preventiva facile e salutare, questo potrebbe benissimo essere.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Fondamentalmente abbiamo scoperto che le persone che mangiano almeno una porzione di arancia ogni giorno hanno un rischio ridotto di sviluppare la degenerazione maculare rispetto alle persone che non mangiano mai arance”dice una delle squadre, l’epidemiologa Bamini Gopinath dell’Università di Sydney in Australia.”Anche mangiare una arancia una volta alla settimana sembra offrire vantaggi significativi.” I ricercatori hanno esaminato i dati del Blue Mountains Eye Study, uno studio basato sulla popolazione in Australia che ha avuto inizio nel 1992. Hanno individuato 2.037 individui di 50 anni e oltre che sono stati interrogati sulle loro abitudini alimentari, con un’analisi di follow-up aggiunta un decennio e mezzo dopo.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Coloro che hanno segnalato di mangiare arance regolarmente avevano significativamente meno probabilità di aver sviluppato la degenerazione maculare in quel periodo di 15 anni, e sembra che i flavonoidi nelle arance fossero la chiave. Abbiamo esaminato cibi comuni contenenti flavonoidi come , mele, vino rosso e arance“, dice Gopinath . “Significativamente, i dati non hanno mostrato una relazione tra altre fonti alimentari che proteggono gli occhi dalla malattia”.

La macula fa parte della retina nell’occhio e gestisce tutto ciò che ha a che fare con la visione centraleQuando la degenerazione maculare si sviluppa , quelli con la condizione diventano incapaci di vedere ciò che è giusto davanti a loro – mentre non causano la cecità totale, possono rendere la vita molto più difficile. La causa esatta della degenerazione maculare non è nota, ma di solito è legata all’età . Nella maggior parte dei casi, i segni della condizione compaiono quando le persone hanno tra i 50 ed i 60 anni.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Quanto è diffusa la condizione dipende dal paese, ma milioni di persone sono affette solo negli Stati Uniti, mentre in Australia, 1 su 7 degli over 50 ha una sorta di degenerazione maculare. Quei numeri sono salendo troppo. Per ora non esiste una cura, ma forse un giorno le arance formeranno la base di un trattamento preventivo. Mentre il nuovo studio non dimostra che le arance possano scongiurare la degenerazione maculare, il lungo periodo di tempo e il campione ragionevolmente ampio tra la frutta e la condizione dell’occhio indicano che il legame è relativamente forte.

Ora saranno necessarie ulteriori ricerche per arrivare alle cause profonde della degenerazione maculare – i fattori biologici e non biologici che causano il fallimento dei nostri occhi in questo modo specifico e dannoso. “La nostra ricerca mira a capire perché si verificano le malattie degli occhi, così come le condizioni genetiche e ambientali che possono minacciare la visione“, dice Gopinath . La ricerca è stata pubblicata sull’American Journal of Clinical Nutrition. Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel).