Egitto: aperto il gigantesco sarcofago nero “maledetto” di 5 tonnellate. Ecco cosa hanno trovato

Gli archeologi egiziani hanno aperto ieri un misterioso sarcofago nero da 30 tonnellate e hanno trovato tre scheletri, tra cui uno che aveva subito un colpo al cranio. Leggende abbondavano sul sarcofago, che i lavoratori edili hanno trovato all’inizio di questo mese più di 16 piedi (5 metri) sotto terra in una zona residenziale di Alessandria.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Alcuni osservatori pensarono che potesse contenere il cadavere di Alessandro Magno , poiché il sarcofago risale al primo periodo tolemaico (circa 323 aC), che iniziò dopo la sua morte. Nonostante gli avvertimenti di un’antica maledizione per coloro che avrebbero aperto il sarcofago di 2.000 anni, gli archeologi sono andati avanti giovedì, arruolando l’aiuto di ingegneri militari egiziani. “Il sarcofago è stato aperto, ma non siamo stati colpiti da una maledizione”, ha detto a Mostafa Waziri, segretario generale del ministero delle antichità egiziano, l’Egitto oggi, che ha pubblicato gli aggiornamenti in tempo reale dell’apertura del sarcofago. Il sarcofago una volta aperto:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Waziri ha aggiunto che il sarcofago era insolito per le sue dimensioni; è il più grande mai scoperto ad Alessandria. Ciò che gli archeologi hanno trovato all’interno del sarcofago è stato macabro – ma non era la scoperta sconvolgente che alcuni avevano sperato che fosse. I tre scheletri trovati nel sarcofago erano probabilmente soldati, secondo il ministero delle antichità egizie , e un teschio mostrava segni di fratture causati da uno strumento appuntito.

Al momento del ritrovamento, gli scheletri e lo stesso sarcofago risultavano inondati di acque reflue, che ne hanno accelerato la decomposizione. I teschi saranno ulteriormente analizzati per capire la loro età, la causa della morte e da dove sono venuti. Alessandria fu la capitale dell’Egitto tolemaico dopo che l’esercito di Alessandro conquistò la regione e depose i vecchi faraoni. La dinastia tolemaica terminò con il suicidio di Cleopatra durante la conquista romana della Grecia e dell’Egitto intorno al 30 aC.

- Prosegue dopo la pubblicità -