Il fiume arcobaleno, ecco dove si trova

C’è una parte della Bellezza del mondo che ci è vietata. Potrebbe essere un divieto congiunturale, ma non possiamo opporci. Ci sono aree in guerra nel mondo che non possono essere visitate dai comuni mortali a rischio della propria vita. E quella bellezza del paesaggio è disponibile solo per gli occhi dei combattenti o dei cittadini indifesi, che hanno altre cose a cui pensare.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Quando finalmente la pace arriverà, nuove opportunità si apriranno per quei territori. Un turismo sostenibile che ha l’amaro retrogusto di sapere che in luoghi bellissimi si sono verificate atrocità. Ma è già successo. Questa è la situazione del ” fiume dei cinque colori ” o, come viene chiamato, il fiume Caño Cristales nella Sierra Macarena (Colombia). Questo territorio è stato in lotta tra lo stato colombiano e la guerriglia per molti anni e ora, con la firma dei trattati di pace, viene riaperto per essere accessibile, ordinato e sostenibile per visitatori e turisti della Colombia stessa e del resto del mondo. Orb. La pace che ha raggiunto quest’area della Colombia ha portato questa possibilità che lo Stato sta avendo cura di annunciare adeguatamente, garantendo che si tratti di una zona di sicurezza normalizzata. Le immagini diffuse di questo fiume, sono di una bellezza accattivante e implacabile. Vivaci e saturi, i colori diversi sono mostrati a volo d’uccello grazie ai droni.

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

La luce, scomposta dal flusso delle acque e dalla vegetazione, forma un paesaggio di colori come se un arcobaleno si fosse dissolto nel fiume, nel suo canale e nelle sue divisioni. I verdi blu e rossi prevalgono nelle prime sezioni, quindi la viola erutta. Tutto in contrasto con un nero occasionale insondabile. Per qualcosa lo chiamano anche “il fiume che è fuggito dal paradiso“. Il fiume non misura 100 chilometri e non supera mai i 20 metri di larghezza ed è diviso per sezioni in rapide, cascate e pocetas. A causa della sua lunghezza e larghezza moderata, riceve – come altri fiumi simili – il nome popolare di caño . I fiumi lo mantengono per la magnificenza come l’ Amazzonia .  Devi goderti quella gamma di colori davanti alla bocca, perché prima di raggiungere quel punto, quell’orgia visiva è scomparsa, diventando un fiume più comune. Il letto del fiume è roccioso, non poroso, per questo motivo ogni pioggia moderata aumenta notevolmente il suo volume essendo in grado di isolare in modo imprevedibile se si viaggia ai suoi confini. Ma forse ci sono cose peggiori di essere intrappolati in un arcobaleno. Un video dal web documenta l’affascinante caratteristica di questo fiume:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel).