Digiuno controllato: presunti benefici snobbati dalla ricerca (e dalle case farmaceutiche)

Mi sono imbattuto in questo discorso TEDx ad opera di Mark Mattson , l’attuale capo del Laboratorio di Neuroscienze presso il National Institute on Aging. Presenta alcuni dettagli affascinanti sul digiuno e sul perché non è così popolare come dovrebbe essere. Innumerevoli studi di ricerca stanno mostrando i suoi benefici. Questi studi hanno suggerito che il digiuno intermittente ha numerosi benefici per la salute, tra cui perdita di peso, abbassamento della pressione sanguigna e riduzione del colesterolo.  Ma la vera domanda interessante è perché l’industria farmaceutica non la studierà? Ecco una trascrizione di una sezione del discorso di Mark Mattson che allude a queste domande:

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Perché la dieta normale prevede tre pasti al giorno più spuntini? Non è che sia il modello alimentare più sano, ora è la mia opinione, ma penso che ci siano molte prove a sostegno di ciò. Ci sono molte pressioni per avere quel modello alimentare, ci sono molti soldi coinvolti. L’industria alimentare: faranno soldi per saltare la colazione come ho fatto oggi? No, stanno andando a perdere soldi. Se le persone digiunano, l’industria alimentare perde denaro. E le industrie farmaceutiche? Cosa succede se le persone fanno un digiuno intermittente, fanno esercizio periodico e sono molto sane, l’industria farmaceutica farà soldi con persone sane? “

- Prosegue dopo la pubblicità -

Si prega di guardare e condividere in modo che possiamo sollevare domande sulle nostre abitudini alimentari e su come possiamo diventare più sani. Secondo  Health Line , i benefici del digiuno intermittente includerebbero: bassi livelli di insulina, perdita di peso, minor rischio di diabete, minore stress ossidativo e infiammazione, miglioramento della salute del cuore, aumento della crescita di nuovi neuroni nel cervello e potrebbe persino aiutare a prevenire il morbo di Alzheimer. Non sono uno scienziato ma quei benefici sembrano quasi troppo belli per essere veri.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Quindi, come praticare il digiuno intermittente? Secondo i sostenitori del “digiuno ad intermittenza”, il modo più popolare sarebbe quello di non superare un digiuno dalle 12 a 18 ore al giorno. Ciò significa che potresti consumare il tuo ultimo pasto alle 19:00 e il tuo primo pasto alle 12 di sera. Dalle 12:00 alle 19:00, puoi mangiare quanto vuoi. Altri metodi includono digiunare per 2 volte a settimana. Tuttavia, non essendo medici ed esperti del settore, ci limitiamo a riportare le informazioni senza consigliarle ai nostri lettori. In caso di problemi di salute, meglio non azzardare e confrontarsi con un medico. Tuttavia, sarebbe opportuno che la Scienza e le case farmaceutiche promuovano ricerche anche su questo importante fenomeno.  Il video:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel)