Musica moderna per scacciare le zanzare, ecco che genere odiano gli insetti secondo uno studio scientifico

Quando si tratta di proteggerti dalle zanzare alla tua prossima festa in giardino, potrebbe esserci un deterrente a cui non stai pensando – facendo esplodere gli Scary Monsters e Nice Spirits di Skrillex a tutto volume tutta la notte. Potresti infastidire tutti i presenti, ma secondo i ricercatori in Malesia e Tailandia, funziona come una bizzarra forma di fastidio per le zanzare che trasportano le dengue. “Sebbene il suono abbia avuto un ruolo importante nelle interazioni sessuali e nella sopravvivenza di molti insetti, comprese le zanzare, vi sono prove che il suono ha effetti dannosi sulla percezione del segnale acustico degli insetti, sul corteggiamento e sulle attività di alimentazione”, spiegano i ricercatori . “Il presente studio è stato eseguito per esaminare se la musica elettronica influenza l’attività di foraggiamento, l’alimentazione del sangue e il successo dell’accoppiamento del vettore di dengue, Aedes aegypti .”

- Prosegue dopo la pubblicità -

Se non hai ascoltato Scary Monsters e Nice Sprites, sei pronto per una sorpresa. Rilasciato nel 2010, è un mix di sample, noise e bass drop che incarnano il genere musicale dubstep di quell’epoca. Non è nemmeno difficile vedere come le zanzare sono state messe fuori dal loro solco. Il team ha studiato centinaia di zanzare ( Aedes aegypti ) , indagando su quanto tempo impiegava loro a copulare, così come il tempo impiegato per nutrirsi con un povero criceto – che probabilmente soffriva di alcune punture di zanzara pruriginose in nome della scienza. I ricercatori hanno scoperto che ci voleva molto più tempo per nutrire le zanzare femmina; hanno anche nutrito meno, e avevano molto meno tempo per accoppiarsi quando suonava il dubstep, rispetto alle volte in cui la musica non suonava affatto.  “L’osservazione che tale musica può ritardare l’attacco dell’ospite, ridurre l’alimentazione di sangue e interrompere l’accoppiamento offre nuove vie per lo sviluppo di misure di protezione e controllo personali basate sulla musica contro le malattie trasmesse da Aedes “, spiegano i ricercatori .

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ok, sappiamo a cosa stai pensando – sì, questa ricerca sembra un po ‘sciocca, ma in realtà è una carta in un sorprendente corpo di ricerche sugli effetti che la musica può esercitare sugli insetti. Per esempio, quel fastidioso ronzio di zanzare, vicino al tuo orecchio, nel bel mezzo della notte? Lo usano come segnale di accoppiamento . Il tono della femmina è di 400 Hz e il maschio è di 600 Hz – si divertono a condividere un tono a 1200 Hz. Masticare la capacità degli insetti di ascoltare questi toni può modificare i comportamenti di accoppiamento e alimentazione, che potrebbero avere un impatto sul modo in cui le zanzare interagiscono con gli esseri umani e diffondono le malattie. Non solo le zanzare: per gli altri insetti che vogliamo scacciare  , ad esempio, per gli impollinatori, alcuni tipi di musica o rumore ambientale come il traffico potrebbero effettivamente danneggiare le loro popolazioni.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Quando esposti alla musica di AC / DC, che articolava l’ipotesi nulla che il rock and roll non sia l’inquinamento acustico in una canzone con lo stesso nome, i coleotteri erano meno efficaci dei predatori, con conseguente maggiore densità di afidi e riduzione della pianta finale biomassa relativa ai trattamenti di controllo (senza musica) “, ha spiegato un altro team di ricercatori in un documento pubblicato lo scorso anno. Quindi, anche se questi tipi di studi spensierati si presentano come divertenti, la ricerca è importante. Con molte popolazioni di insetti che attualmente sembrano essere in declino in molte parti del mondo, e le percentuali di infezione causate dalle zanzare possono essere influenzate dal cambiamento climatico , abbiamo bisogno di tutte le informazioni che possiamo raccogliere per aiutare – o scoraggiare – i bug che condividiamo il pianeta con. La ricerca è stata pubblicata su Acta Tropica .

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel)

- Prosegue dopo la pubblicità -