Come utilizzare i condizionatori in presenza di bambini. Semplici regole per avere un ambiente fresco e dei bambini sereni.

I condizionatori con l’aumento delle temperature sono davvero di grande aiuto, molto spesso però in presenza di bambini si ha timore ad utilizzarli per paura di creare danni. Basta seguire alcune semplici regole per rinfrescare gli ambienti e permettere anche ai più piccoli di usufruire della frescura che questi dispositivi permettono di avere. Vediamo come:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Eugenio Baraldi presidente della Società Italiana Malattie Respiratorie Infantili, consiglia di utilizzare i condizionatori anche in presenza di neonati e anche se questi hanno patologie asmatiche, anzi l’uso di condizionatori può migliorare la situazione nei giorni in cui l’afa è insopportabile e migliorare anche le ore di sonno notturno.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Una delle prime regole da seguire è pulire i filtri abbastanza frequentemente, ovviamente dipende da quante volte viene utilizzato il condizionatore, solitamente  in media ogni due settimane. Basta rimuovere i filtri, aspirare la polvere con un aspirapolvere o pulire con acqua corrente, farli asciugare bene all’ombra e poi rimontarli (basta in ogni caso seguire le istruzioni di pulizia sul manuale d’uso).

- Prosegue dopo la pubblicità -

Per l’auto, lo farà meccanico ogni volta che si va a fare il tagliando, ovviamente basta ricordarglielo. Mantenere puliti i filtri oltre a garantire un miglior funzionamento del dispositivo  è fondamentale per evitare la diffusione di muffe o batteri come la legionella, che può intaccare le vie respiratorie dei più deboli, come appunto i bambini.

Un’altra regola da seguire è non regolare la temperatura a livelli eccessivamente bassi, basta abbassarla di massimo quattro-cinque gradi rispetto alla temperatura dell’ambiente. Per quanto riguarda l’auto,anche se è stata per parecchio tempo al sole e l’abitacolo ha una temperatura altissima, l’ideale è rinfrescarlo qualche minuto prima che il bambino venga fatto salire in macchina e non sparare l’aria a temperature gelide con il bambino già posizionato nel suo sediolino, questo può provocare irritazione nei soggetti più deboli.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Una volta raggiunta la temperatura desiderata, si può passare anche alla sola modalità deumidificazione, questo perchè eliminando l’umidità in eccesso la sensazione del calore diminuisce, e quindi il caldo è più sopportabile anche a temperature di 26/27 gradi.
Le bocchette dell’aria condizionata, che sia in casa o in auto dovrebbero essere sempre dirette verso l’alto e non direttamente sul bambino ,perchè l’aria poi tende a scendere verso il basso. Di notte, inoltre dovrebbe essere regolata al minimo per evitare di seccare le mucose.
Ultima importante regola è quella di aprire più volte al giorno le finestre, per evitare che batteri o altre sostanze dannose vengano comunque eliminate.

Fonte:https://www.nostrofiglio.it

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel).

- Prosegue dopo la pubblicità -