Un lupo gigante preistorico congelato in perfetto stato di conservazione dopo 40.000 anni – foto e video

Paleontologia Scienza

Dopo mammut congelati, cuccioli di leone delle caverne, rinoceronti lanosi ed equini preistorici, si allargano le incredibili scoperte effettuate grazie allo scioglimento del permafrost in Siberia:

- Prosegue dopo la pubblicità -

è infatti notizia del 2019 quella del ritrovamento della testa perfettamente congelata di un lupo preistorico risalente a circa 40.000 anni fa. Come riporta sito The Siberian Times, ad effettuare il casuale rinvenimento, in una località vicina al fiume Tirekhtyakh, sarebbe stato nell’estate del 2018 un abitante del posto di nome Pavel Efimov. Dopo un anno di ricerche, l’annuncio della scoperta che ora vedrà anche le analisi del DNA da parte del Museo di Storia Naturale della Svezia:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

la testa ritrovata da un’altra angolazione:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Alcuni hanno definito questo lupo un “animale simile ad un orso” a causa della grande presenza di una folta peluria dal colore giallo-bruno, tipica degli animali costretti a vivere in habitat dalle temperature particolarmente rigide:

“Si tratta di una scoperta eccezionale, si tratta dei primi resti ad essere mai stati trovati di un lupo adulto del Pleistocene dai tessuti ancora ben conservati. Eseguiremo delle comparazioni con i lupi di oggi per capire come si è evoluta la specie e ricostruirne le fattezze”, ha commentato il ricercatore Albert Protopopov dell’Accademia delle Scienze della Repubblica di Sakha. La testa ritrovata apparterrebbe ad un canide di circa 1-2 anni di età. L’animale, vissuto nel Plestiocene, presenta una sorpresa anche al suo interno:

- Prosegue dopo la pubblicità -

“I muscoli, gli organi e il cervello sono in buone condizioni”, ha spiegato al Siberian Times Naoki Suzuki, professore di paleontologia presso la Scuola universitaria di medicina Jikei di Tokyo che ha analizzato i reperti attraverso la tomografia computerizzata:

i dettagli della tomografia:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

I cuccioli di leone delle caverne congelati sono stati ritrovati nello stesso sito di interesse paleontologico, segno di ulteriori potenziali scoperte simili. Un video diffuso da The Siberian Times:

un altro filmato (in quest’ultimo caso, diffuso da Euronews):

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel).