Batteri intestinali anti-cancro possono sconfiggere il tumore al colon

Dei batteri intestinali sarebbero in grado di combattere e sconfiggere il tumore al colon retto.
Sono stati studiati in modo tale da trasformare una molecola presente in broccoli e verdure simili: il sulforafano, in una vera e propria arma contro il cancro al colon e ha anche effetti preventivi sulla sua crescita.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Lo studio, condotto all’Università di Singapore e pubblicato sulla rivista Nature Biomedical Engineering, è stato coordinato da Matthew Chang e condotto da Chun-Loong Ho. Questo tipo di cancro è molto diffuso nei paese ricchi, oggi il tasso di sopravvivenza se diagnosticato in tempo è alto, mentre se la malattia è in fase avanzata le probabilità scendono parecchio.

- Prosegue dopo la pubblicità -

In questa ricerca il principale protagosta è la vitamina E, durante la ricerca è stata modificata in modo da crearne un probiotico capace di attaccare le cellule tumorali, senza danni per le cellule sane e assieme alle molecole dei broccoli hanno creato un cocktail mortale per le cellule tumorali.
Durante gli esperiementi è risultato che questo sistema uccide il 95% delle cellule tumorali in provetta e il 75% di cellule tumorali di topolini malati. Inoltre se questo mix probiotico-broccoli viene dato ai topi prima che si ammalino, dopo che la malattia compare, sembra essere molto meno diffusa e più facile da trattare.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo nuovo metodo può essere usato sia in modo preventivo, assieme ad una dieta specifica, ma anche per rimuovere le cellule tumorali rimaste dopo l’intervento d’esportazione della massa più grande.

“Uno degli aspetti più eccitanti della nostra strategia – dichiara Chang – è che è in grado di capitalizzare i nostri stili di vita trasformando potenzialmente la nostra normale dieta in un regime terapeutico low-cost e sostenibile per lungo tempo. Speriamo che la nostra strategia possa divenire un utile complemento alle attuali terapie anticancro”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel).