Press "Enter" to skip to content

Trattamento clinico per la Cefalea Persistente, 1895

Oggi sappiamo che si tratta di un trattamento che di scientifico non ha nulla se non il riconoscimento stesso della malattia con un approccio del tutto sbagliato:

- Prosegue dopo la pubblicità -

parliamo del trattamento clinico per la cefalea persistente, affrontato in talune circostanze con mezzi tutto fuorché positivi per il paziente. Parliamo nello specifico nel periodo storico di fine ‘800. Una foto scattata nel 1895 è tornata a risplendere grazie ad un passaparola diffuso in breve tempo sul web. Nella foto è possibile notare un uomo alle prese con un potenziale paziente:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il primo sistema di classificazione simile a quelli moderni fu pubblicato da Thomas Willis, nel trattato De Cefalea, nel 1672. Nel 1787 Christian Baur divise il mal di testa idiopatico (cefalee primarie) e sintomatico (cefalee secondarie) e definì 84 categorie.

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

- Prosegue dopo la pubblicità -

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.