Paralizzato, torna a camminare grazie all’esoscheletro comandato dal suo cervello – Video

Medicina News Scienza

Un uomo  di 30 anni, completamente paralizzato, in seguito a  una caduta da 15 metri di altezza avvenuta 4 anni fa,  è riuscito a eseguire alcuni movimenti delle braccia e abbozzare alcuni  passi, grazie  all’esoscheletro che l’uomo controlla col pensiero.  È il traguardo reso noto sulla rivista Lancet Neurology e messo a segno presso l’Université Grenoble Alpes in Francia.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Si tratta di un risultato ancora preliminare perché l’esoscheletro , oltre a pesare circa 65 kg ,  è sorretto a sua volta  dall’alto, quindi l’uomo non è libero di andare dove vuole.  Per arrivare  a questo risultato,  il 30enne è stato sottoposto a  diverse risonanze per mappare le aree del suo cervello che sono poi state tappezzate superficialmente da elettrodi che formano dei sensori utili a comandare  l’esoscheletro con il suo  pensiero. “Non camminavo più da anni. Avevo dimenticato di essere più alto della maggior parte delle persone intorno a me. È stato davvero impressionante”.- ha dichiarato il paziente.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il  sistema andrà sicuramente sviluppato e in futuro potrà migliorare la vita di tanti disabili. Il video diffuso su youtube:

- Prosegue dopo la pubblicità -