Press "Enter" to skip to content

La perla più antica del mondo ha 8000 anni

La perla più antica del mondo sarà esposta al Louvre di Abu Dhabi (un museo situato negli Emirati Arabi) ed è la prima volta che sarà esposta al pubblico dalla sua scoperta:
Credits: Dipartimento di Cultura e Turismo di Abu Dhabi
La perla di 8000 anni è stata scoperta in un sito archeologico sull’isola di Marawah, al largo della costa di Abu Dhabi, secondo il Dipartimento della Cultura e del Turismo dell’emirato (DCT). Gli archeologi hanno fatto la scoperta nella stanza di una struttura che stavano scavando, ha detto il DCT tramite un video pubblicato domenica sul suo account Twitter ufficiale. Hanno quindi usato la datazione al radiocarbonio per determinare che si è formata tra il 5800 a.C. e il 5600 a.C., rendendola la perla più antica mai scoperta. La perla, che è stata scoperta nel 2017, ha un diametro inferiore a un terzo di centimetro e nelle foto sembra di colore rosa pallido. È prevista per una prossima mostra al Louvre di Abu Dhabi dal titolo “10.000 anni di lusso”, che si aprirà il 30 ottobre.
“La presenza di perle nei siti archeologici è la prova che il commercio di perle esisteva almeno nel periodo neolitico”, ha dichiarato il direttore del Dipartimento di indagine archeologica della DCT, Abdulla Khalfan Al-Kaabi, nel video. Altre fonti e testi storici suggeriscono che Abu Dhabi era ampiamente conosciuta per le sue perle, e fu un importante centro commerciale per loro nel XVI secolo. Secondo un comunicato stampa della DCT, il commerciante di gioielli veneziano Gasparo Balbi attraversò la regione nel XVI secolo e menzionò le isole al largo della costa di Abu Dhabi come una fonte di perle.
Gli archeologi del sito hanno anche scoperto manufatti realizzati utilizzando le ossa di creature marine come pesci e tartarughe. L’oceano era probabilmente parte integrante della vita nelle antiche comunità della regione, secondo Al-Kaabi, il quale sosteneva che le perle avrebbero potuto essere usate per barattare con altre civiltà.
La perla di Abu Dhabi è una scoperta straordinaria, testimonianza delle antiche origini del nostro impegno con il mare”, ha dichiarato il presidente della DCT Mohamed Khalifa Al Mubarak nel comunicato stampa. “La scoperta della perla più antica del mondo ad Abu Dhabi chiarisce che gran parte della nostra recente storia economica e culturale ha radici profonde che risalgono agli albori della preistoria”. Le perle sarebbero state usate come gioielli e sarebbero state viste come oggetti di lusso, secondo il comunicato stampa.
Le perle rappresentavano un tempo la spina dorsale dell’economia della regione. Secondo il DCT , gli equipaggi di perle avrebbero trascorso i mesi estivi navigando verso i letti di ostriche nel caldo e poco profondo Golfo Persico. Si immergevano per le ostriche e poi aprivano i loro gusci per ottenere le perle naturalmente formate all’interno.
L’industria delle perle della regione era in declino all’inizio del 1900, quando i coltivatori di ostriche giapponesi hanno sviluppato nuove tecniche per coltivare perle perfettamente rotonde e immacolate. Oggi, le immersioni con le perle sono quasi scomparse come vocazione ad Abu Dhabi, sebbene i parchi a tema e le compagnie turistiche continuino a offrirle come attività per i visitatori.

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

- Prosegue dopo la pubblicità -

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.