Press "Enter" to skip to content

Un orso polare è stato marchiato con vernice spray. Gli esperti temono che non sopravviverà

- Prosegue dopo la pubblicità -

Un grosso marchio nero spruzzato con vernice sul mantello di un orso polare russo rappresenta una minaccia in più per un animale già in pericolo, affermano gli esperti. Il video condiviso sui social media mostra un grosso orso polare con la schiena marchiata con “T-34”, il nome di un vecchio carro armato dell’Unione Sovietica.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il video è stato pubblicato su Facebook il 1° dicembre da Sergey Kavry, un dipendente del World Wildlife Fund che vive nella remota regione russa ed è diventato subito virale.
Nei commenti, Kavry ha affermato di aver ottenuto il video tramite WhatsApp dalle minoranze indigene in Chukotka, nell’estremo oriente russo, anche se non è chiaro dal video dove è stato girato.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Gli orsi polari sono costretti a viaggiare più lontano o trovare cibo tra il ghiaccio del mare a causa della crisi del clima.
La filiale russa del World Wildlife Fund (WWF) ha pubblicato un rapporto in agosto avvertendo che i residenti del villaggio costiero di Ryrkaipiy in Chukotka avevano iniziato a “incontrare orsi polari vicino all’insediamento”.

Kavry ha affermato di essere preoccupato per la capacità dell’orso marchiato di sopravvivere in natura: “Perché! Ora non sarà in grado di cacciare inosservato“.
Anatoly Kochnev, ricercatore senior presso l’Accademia delle scienze russa, ha detto all’agenzia di stampa statale russa RIA Novosti che, aspettando ( come sperano) che la vernice nera venga via, l’orso polare potrebbe avere difficoltà nel frattempo a usare il suo cappotto mimetico durante la caccia . Non si sa perché l’animale sia stato “marchiato”. Kochnev dice che probabilmente è opera di “burloni”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

A febbraio, le autorità hanno dichiarato lo stato di emergenza nell’arcipelago artico russo di Novaya Zemlya, dopo che oltre 50 orsi polari hanno invaso gli insediamenti umani. I video li hanno mostrati mentre camminavano per le strade, razziavano i bidoni e cercavano di entrare nelle case, secondo i media statali russi. I genitori erano troppo spaventati per mandare i loro figli a scuola e le recinzioni sono state installate intorno agli asili per una protezione aggiuntiva, secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa statale russa TASS .

Gli orsi polari sono elencati come “vulnerabili” dall’Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN). La perdita della copertura del ghiaccio marino dovuta al riscaldamento climatico è considerata la più grande minaccia alla loro sopravvivenza a lungo termine.
Una rivalutazione del loro habitat nel 2015 ha riscontrato una “elevata probabilità ” che la popolazione globale di orsi polari diminuirà di oltre il 30% nei prossimi 35-40 anni.
Ecco il video condiviso dalla pagina facebook Eclovida:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte:cnn.com

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.