Press "Enter" to skip to content

Asteroide grande quanto Everest sfiora Terra ad aprile, mappa spostamento NASA in diretta

(52768) 1998 OR 2 , designazione provvisoria 1998 OR 2 , è un asteroide su un’orbita eccentrica, classificato come oggetto vicino alla Terra e asteroide potenzialmente pericoloso del gruppo Apollo con un diametro di 2-4 chilometri. È stato scoperto il 24 luglio 1998 dagli astronomi del programma NEAT all’Osservatorio di Haleakala , nelle Hawaii. [2] È uno degli asteroidi più luminosi e quindi i più grandi potenzialmente pericolosi che esistano. [8] Con un arco di osservazione di 32 anni, l’asteroide ha un’orbita ben determinata e la traiettoria è ben nota per l’anno 2197.  Stando a quando annunciato dalla NASA, l’asteroide sarà molto vicino alla Terra nel prossimo mese di aprile:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il 29 aprile 2020, infatti, l’asteroide – stimato tra 1,1 e 2,5 miglia di larghezza – sfiorerà il pianeta Terra. Ma non ci si aspetta che si scontrino con il nostro pianeta, per fortuna. Ma l’asteroide è “abbastanza grande da causare effetti globali“, secondo la NASA , quando l’asteroide fu scoperto per la prima volta. Il flyby dovrebbe avvenire mercoledì 29 aprile alle 4:56 ET, secondo il Center for Near Earth Object Studies della NASA. Tracciano oggetti vicino alla Terra che potrebbero scontrarsi con la Terra. Qui sotto una mappa interattiva diffusa dalla NASA che mostra gli spostamenti dell’asteroide in diretta web:

- Prosegue dopo la pubblicità -

https://ssd.jpl.nasa.gov/sbdb.cgi?sstr=52768&orb=1

- Prosegue dopo la pubblicità -

1998 OR 2 fa parte del gruppo dinamico Apollo , [1] [2] che sono asteroidi che attraversano la Terra . Gli asteroidi Apollo sono il più grande sottogruppo di oggetti vicini alla Terra . Orbita attorno al Sole ad una distanza di 1,0–3,7  UA una volta ogni 3 anni e 8 mesi (1.341 giorni; asse semi-maggiore di 2,38 UA). La sua orbita ha un’alta eccentricità di 0,57 e un’inclinazione di 6 ° rispetto all’eclittica . Con il suo afelio sufficientemente grande , questo asteroide è anche classificato come incrociatore di Marte , attraversando l’orbita del Pianeta Rosso a 1,66 UA. [1] L’ arco di osservazione del corpo inizia con un precampionamento pubblicato dal Digital Survey Survey, condotto all’Osservatorio Siding Spring nel giugno 1986, più di 12 anni prima della sua osservazione ufficiale alla scoperta di Haleakala. [2]

Con una magnitudine assoluta di circa 15,8, [2] 1998 OR 2 è uno degli asteroidi potenzialmente più luminosi e presumibilmente più grandi conosciuti (vedi elenco PHA ) . [8] Ha una distanza di intersezione orbitale minima della Terra di 0,0157 UA (2.350.000 km), che si traduce in 6,1 distanze lunari (LD). [1] Il 16 aprile 2079, questo asteroide farà un incontro ravvicinato vicino alla Terra a una distanza di sicurezza di 0,0118 UA (4,6 LD) e passerà la Luna a 0,009 UA (3,58 LD). [1]

- Prosegue dopo la pubblicità -

Secondo le osservazioni del telescopio IRTF della NASA durante il programma ExploreNEOs Warm Spitzer, 1998 OR 2 è un asteroide di tipo L piuttosto raro . [6] Nel 2009, le curve di luce rotazionale del 1998 OR 2 sono state ottenute da osservazioni fotometriche da parte di astronomi a Salvador, in Brasile, e durante l’osservazione fotometrica degli asteroidi vicino alla Terra di Lowell Observatory (NEAPS). L’analisi della curva della luce ha fornito un periodo di rotazione di 3.198 e 4.112 ore con un’ampiezza di luminosità di 0,29 e 0,16 di magnitudine , rispettivamente ( U = 2/2 + ). [4] [5] Il Link collaborativo per asteroidi di luce assume una albedo standard per asteroidi pietrosi di 0,20 e calcola un diametro di 2,15 chilometri sulla base di un’entità assoluta di 15,7. [3] A partire dal 2018, questo pianeta minore non è stato nominato . [2]

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

Riferimenti:

- Prosegue dopo la pubblicità -
  1.  “Browser database JPL Small-Body: 52768 (1998 OR2)” (ultimo aggiornamento 10-11-2018). Jet Propulsion Laboratory . Estratto il 24 gennaio 2018 .
  2. Salta su:f h “52768 (1998 OR2)”Minor Planet Center. Estratto il 24 gennaio 2018.
  3. Vai a:c e “Dati LCDB per (52768)”. Asteroid Lightcurve Database (LCDB). Estratto il 24 gennaio 2018.
  4. Salta su:c Betzler, Alberto Silva; Novaes, Alberto Brum (ottobre 2009). “Osservazioni fotometriche del 1998 OR2, 1999 AQ10 e 2008 TC3” . Il bollettino del pianeta minore . 36 (4): 145-147. Codice Bib : 2009MPBu … 36..145B . ISSN  1052-8091 . Estratto il 24 gennaio 2018 .
  5. Salta su:b Koehn, Bruce W .; Bowell, Edward G .; Skiff, Brian A .; Sanborn, Jason J .; McLelland, Kyle P .; Pravec, Petr; et al. (Ottobre 2014). “Lowell Observatory Near-Earth Asteroid Photometric Survey (NEAPS) – 2009 gennaio to 2009 June” . Il bollettino del pianeta minore . 41 (4): 286–300. Bibcode : 2014MPBu … 41..286K . ISSN  1052-8091 . Estratto il 24 gennaio 2018 .
  6. Vai a:b Thomas, Cristina A .; Emery, Joshua P .; Trilling, David E .; Delbó, Marco; Hora, Joseph L .; Mueller, Michael (gennaio 2014). “Caratterizzazione fisica di oggetti vicini alla Terra osservati da Warm Spitzer” (PDF) . Icaro . 228 : 217–246. arXiv : 1310.2000Bibcode : 2014Icar..228..217T . doi : 10.1016 / j.icarus.2013.10.004 . Estratto il 24 gennaio 2018 .
  7. ^ Veres, Peter; Jedicke, Robert; Fitzsimmons, Alan; Denneau, Larry; Granvik, Mikael; Bolin, Bryce; et al. (Novembre 2015). “Magnitudini assolute e parametri di pendenza per 250.000 asteroidi osservati da Pan-STARRS PS1 – Risultati preliminari” . Icaro . 261 : 34–47. arXiv : 1506.00762 . Bibcode : 2015Icar..261 … 34V . doi : 10.1016 / j.icarus.2015.08.007 . Estratto il 24 gennaio 2018 .
  8. Vai a:a b “Elenco degli asteroidi potenzialmente pericolosi (PHA)”

Link esterni:

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.