Press "Enter" to skip to content

Infografica: la storia delle pandemie in base al bilancio delle vittime

Recentemente, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato il Coronavirus (COVID-19) scoppio di una pandemia. Una pandemia è qualsiasi tipo di malattia che si è diffusa su una vasta area di terra e in questo caso, il mondo intero. Accade da secoli e la ragione per cui si è diffusa così rapidamente è l’insediamento umano. Una volta emerse le comunità agricole e instaurati rapporti commerciali, le malattie affiorarono. Il vaiolo, la lebbra, la malaria, la tubercolosi e l’influenza si manifestarono in una fase precoce. Le pandemie sono connesse con l’ascesa della civiltà umana:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Le città più grandi, il contatto con vari tipi di persone, diversi animali e diversi ecosistemi hanno comportato un aumento delle malattie. Le pandemie sono comparse una dopo l’altra, ma i tassi morti sono costantemente diminuiti nel tempo. Ci sono state nuove scoperte mediche e miglioramenti nell’assistenza sanitaria per attenuare l’effetto delle pandemie. Un grafico:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

La società antica era principalmente una società teologica in cui tutto era spiegato in termini di Dio. Se ci fosse pioggia sarebbe stata la benedizione di Dio e se ci fosse inondazione sarebbe stata la sua furia. La gente credeva che i poteri soprannaturali dell’Universo abbattessero malattie sugli esseri umani a causa delle loro azioni. La mancanza di ragionamenti logici peggiorò le pandemie e milioni di persone persero la vita. Un altro grafico:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Una delle prime pandemie fu la peste di Giustiniano. Secondo Procopio di Cesarea, lo storico bizantino, la grande peste iniziò dalla Cina o dall’India nord-orientale. Fu attraverso le rotte commerciali terrestri e marittime che i batteri di Yersinia pestis entrarono nella bizantina attraverso i porti del Mediterraneo. Procopio aveva una grande comprensione della parte vitale che la geografia e le relazioni commerciali giocavano nella diffusione della pandemia. Tuttavia, incolpò l’Imperatore Giustiniano perché furono le sue azioni a provocare la furia di Dio. Una possibile spiegazione di questa colpa potrebbe essere gli sforzi dell’imperatore per unire i resti orientali e occidentali dell’Impero romano. Questo periodo è stato definito dagli “oscuri” degli storici. L’evoluzione della comprensione delle pandemie da parte delle persone mostra una tendenza alle spiegazioni scientifiche rispetto alle superstizioni.

Malattie da negoziazione – Dal momento che la maggior parte delle pandemie potrebbe essere rintracciata nelle relazioni commerciali, la pratica della quarantena è nata nel 14 ° secolo. Ciò è stato fatto per impedire alla malattia di diffondersi nelle città costiere e assumere la forma di una pandemia. A Venezia, quando le navi provenivano da un porto malato, dovette sedere all’ancora per più di un mese prima dell’atterraggio. Durante il diciannovesimo secolo, ci fu un focolaio di colera a Londra e la gente pensò alla quarantena come l’unica via d’uscita. È fondamentale per tutte le pandemie nel tempo.

Come funziona l’infettività

La R0 o “R nulla” è usata dagli scienziati per determinare l’infettività di una malattia. Indica il numero di persone che sono state colpite e quante persone possono essere sensibili alla malattia in media. Il morbillo è in cima alla classifica con un intervallo R0 di 12-18. L’R0 del COVID-19 deve ancora essere determinato. L’ascesa delle città e le pandemie Più denso è il vicinato, maggiori sono le possibilità che le persone siano colpite da pandemie. La crisi climatica facilita anche la diffusione di malattie in quanto è già inquinata. Mentre il mondo intero è in quarantena, la rete digitale mantiene tutti connessi.  Le pandemie possono essere controllate con sforzi coscienti, è tempo di essere in quarantena. Rimanga sicuro!

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.