Press "Enter" to skip to content

Elefanti ubriachi, è accaduto in Yunnan

Facevano parte di un branco di 14 elefanti asiatici che si diceva avessero fatto irruzione in un villaggio nella provincia sud-occidentale dello Yunnan. Gli abitanti del villaggio Li Yuncong e Wang Xiangdong hanno entrambi riportato danni alle cisterne di stoccaggio del mais e alle vasche per l’alcol del grano, nonché a pannelli solari, finestre e porte, sebbene non vi siano stati feriti tra gli esseri umani:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Le immagini sono apparse su “Zuzou Bingbing Travel Photography” di Weibo, una piattaforma di microblogging cinese simile a Twitter. In settimana le autorità forestali della città di Pu’er, hanno rivelato che l’incidente è avvenuto lì, nella piantagione di tè. Ma hanno negato che gli elefanti fossero ubriachi e i funzionari hanno condiviso le immagini di quello che dicono è il momento in cui le due bestie felici ma sobrie si sdraiano schiena contro schiena per “riposare”. Long Yunhai, vicedirettore della Menghai Forestry and Grassland Administration, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, ha affermato che le foto che mostrano i cosiddetti “elefanti ubriachi” non sono “vere”. Ci sono state notizie recenti di 14 elefanti asiatici che sono entrati nei villaggi e danneggiato i tini di alcol di grano, ma è difficile stabilire se abbiano bevuto alcol”, ha dichiarato. Ecco il video:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.