Press "Enter" to skip to content

La lucertola che somiglia ad un serpente partorisce e depone contemporaneamente. Possibile caso di processo evolutivo

Gli skink a tre dita sono una delle poche specie di rettili che possono deporre le uova e sopportare la vita giovane. Ma potrebbero essere gli unici a fare entrambe le cose in una sola cucciolata:

- Prosegue dopo la pubblicità -

A prima vista, è chiaro che lo skink a tre dita o Saiphos equalis è una creatura insolita. Non solo il piccolo rettile sembra un incrocio tra una salamandra e un serpente, ma questa specie autoctona australiana potrebbe ancora evolversi. I ricercatori hanno osservato una madre scontrosa a tre dita che deponeva un uguale numero di uova ed al contempo partoriva vivi nella stessa cucciolata, il primo esempio mai conosciuto dagli scienziati. Nel loro studio, i ricercatori hanno suggerito che questa straordinaria versatilità nelle rughe tridattili potrebbe essere un segno di un’affascinante fase evolutiva davanti ai nostri occhi:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Non sappiamo quale evoluzione della” direzione “stia prendendo”, ha detto la coautrice Camilla Whittington, biologa evoluzionista dell’Università di Sydney. “In alcuni ambienti, la deposizione delle uova potrebbe essere più vantaggiosa di quella viva. In quella situazione, prevediamo che la deposizione delle uova persisterebbe. ” Lo studio, che è stato pubblicato sulla rivista Molecular Ecology all’inizio di marzo 2020, descriveva le specie di lucertola di colore marrone come una “forma intermedia” tra animali che depongono le uova e quelli che danno alla luce piccoli. Gli skink a tre dita sono una delle poche specie in grado di effettuare la cosiddetta riproduzione bimodale, il che significa che la loro specie è nota per deporre le uova, chiamata oviparità, e può anche dare alla luce giovani vivi, noti come viviparità. In precedenza, i ricercatori avevano già postato in Biology Letters che gli skink tridattili potevano impiegare “oviparità facoltativa“, vale a dire che usano qualsiasi metodo di riproduzione più vantaggioso a seconda del loro ambiente o di altri fattori.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ciò è coerente con diverse popolazioni di skink tridattili in Australia. Finora sembra che le popolazioni che vivono nell’area metropolitana di Sydney in genere depongono le uova mentre le popolazioni che abitano gli altopiani del Nuovo Galles del Sud, dove l’ambiente è più fresco e umido, di solito danno alla luce la prole. È uno spettacolo sbalorditivo di adattamento di alto livello e forse, come suggeriscono Whittington e i suoi colleghi, una dimostrazione dell’evoluzione in tempo reale. Una foto diffusa sul web ci fa capire quanto sono grandi queste graziose creaturine:

“Esiste un’importante ipotesi evolutiva chiamata” ipotesi sul clima freddo “che afferma che il portamento vivo potrebbe essere vantaggioso nei climi più freddi e la distribuzione di queste lucertole sembra adattarsi a tale previsione”, ha detto Whittington. “Tuttavia, c’è così tanto sulla biologia di queste lucertole che è ancora un mistero che non possiamo ancora dire con certezza – motivo per cui continuiamo a lavorare su questa specie.” Storicamente, in termini di transizioni evolutive dall’oviparietà alla viviparietà, ci sono stati almeno 150 eventi noti di tali evoluzioni tra i vertebrati. Le prime specie animali erano strati di uova che dipendevano da uno stadio larvale di sviluppo embrionale al di fuori del corpo del genitore. Quindi, nel corso di centinaia di milioni di anni di evoluzione, quel metodo di procreazione è cambiato. Alcuni animali hanno iniziato a sviluppare i loro embrioni all’interno dei loro corpi, un cambiamento nella riproduzione che ha sia pro che contro a seconda di una serie di fattori per le specie. Quindi, ciò significa che le specie riproduttive bimodali dello skink tridattilo alla fine diventeranno completamente vivipare? Bene, gli scienziati non possono dirlo con certezza poiché il modo in cui l’evoluzione delle specie non è esattamente prevedibile:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Gli embrioni dello skink tridattilo quando depongono le uova sono relativamente ben sviluppati anche prima che le uova escano dalla madre, il che potrebbe suggerire che le specie di lucertola potrebbero mostrare segni di evolversi verso uno stato viviparo. Ma la specie potrebbe ancora aggrapparsi alle sue capacità di deporre le uova – anche dopo essere diventata vivipara – se le condizioni si dimostrassero più vantaggiose per la deposizione delle uova. “Prevediamo che potrebbero essere possibili” inversioni “dal portamento vivo alla deposizione delle uova”, ha spiegato Whittington, “a causa delle somiglianze nell’espressione genica delle deiezioni tridattili e della deposizione delle uova”. Indipendentemente dalla direzione che queste lucertole decideranno di intraprendere, saranno comunque vincenti nel gioco della sopravvivenza.

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

- Prosegue dopo la pubblicità -

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.