Press "Enter" to skip to content

La lavanda può sostituire i farmaci per l’ansia? Lo Studio scientifico giapponese

La lavanda rilassa davvero! Gli scienziati giapponesi hanno scoperto che il fiore profumato può aiutare le persone a rilassarsi ed essere un’alternativa più sicura ai farmaci ansiolitici. I ricercatori dell’Università di Kagoshima hanno infatti dimostrato che i topi esposti all’aroma del fiore avevano meno segni di ansia. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Frontiers in Behavioral Neuroscience:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Gli scienziati hanno scoperto che l’odore del composto di lavanda vaporizzato avrebbe aiutato i roditori  a rilassarsi. L’odore di lavanda innescherebbe infatti “segni olfattivi” che portano al rilassamento. “Come negli studi precedenti, abbiamo scoperto che l’odore di linalolo contenuto nella lavanda ha un effetto ansiolitico [anti-ansia] nei topi normali. Nella medicina popolare, si ritiene da tempo che i composti odorosi derivati ​​da estratti di piante allevino l’ansia”, ha detto il co-autore dello studio Hideki Kashiwadani. Il cespuglio viola può essere un’alternativa più sicura ai sonniferi, suggerisce lo studio:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Le benzodiazepine contenute nei sonniferi sono state collegate a una serie di effetti collaterali, tra cui problemi di memoria, crescita del seno maschile e persino difetti alla nascita. Xanax e Valium, entrano nel flusso sanguigno attraverso le vie aeree e quindi hanno un effetto diretto sui recettori delle cellule cerebrali, noti come GABAAR. Ma quando i topi sono stati pretrattati con il flumazenil, che blocca i farmaci, non hanno avuto alcun effetto calmante. “Se combinati, questi risultati suggeriscono che il linalolo non agisce direttamente sui recettori GABAA, come fanno le benzodiazepine”, ha spiegato Kashiwadani.Ma deve attivarli attraverso i neuroni olfattivi nel naso, al fine di produrre i loro effetti rilassanti.” “Il nostro studio apre anche la possibilità che il rilassamento visto nei topi nutriti o iniettati con linalolo possa, in effetti, essere dovuto all’odore del composto emesso nel loro respiro espirato.” Aggiunge che sono necessarie ulteriori ricerche per determinare la sicurezza e l’efficacia del linalolo quando viene preso attraverso percorsi diversi prima che possa essere testato sull’uomo. “Questi risultati, tuttavia, ci avvicinano all’uso clinico del linalolo per alleviare l’ansia”, ha aggiunto Kashiwadani. La pianta potrebbe essere usata anche nell’ambito medico chirurgico:

- Prosegue dopo la pubblicità -

La lavanda può anche essere usata per calmare i pazienti prima dell’intervento chirurgico o quelli che lottano per assumere farmaci, come bambini o anziani. In chirurgia, ad esempio, il pretrattamento con ansiolitici può alleviare lo stress preoperatorio e quindi aiutare a mettere i pazienti in anestesia generale più agevolmente. Il linalolo vaporizzato può anche fornire un’alternativa sicura per i pazienti con difficoltà di somministrazione orale o supposta di ansiolitici, come neonati confusi o anziani. Fino al 40% delle persone soffre di ansia in tutto il mondo ad un certo punto della propria vita. Informazioni tratte dal Daily Mail.

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

- Prosegue dopo la pubblicità -

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.