Press "Enter" to skip to content

Tazze e bicchieri fatti con residui di caffè al posto della plastica realizzati dai rifiuti delle caffetterie: un’idea ecologica che può creare lavoro a Km0. Ecco come

Si stima che oltre 8 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica raggiungano i mari del mondo ogni anno. Ciò equivale a lanciare un camion pieno di plastica nell’oceano ogni minuto, secondo il World Wide Fund for Nature . La plastica è considerata uno dei maggiori fattori inquinanti che colpiscono gli ecosistemi e gli sforzi devono essere focalizzati sulla riduzione del suo utilizzo e sulla sua sostituzione con altre opzioni:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

E ci sono già diverse alternative ecologiche per dire addio alla plastica e ridurre i danni che causiamo al nostro pianeta. Una di queste innovazioni è stata creata da Julian Lechner, un giovane tedesco che ha creato tazze sostenibili a base di residui di caffè. Tazze e tazze realizzate con residui di caffè Dopo anni di prove, Lechner è stata in grado di creare la Kaffeeform , una tazza sostenibile e robusta a base di residui di caffè. Il giovane ha anche prodotto tazze di altre dimensioni, anche con coperchi, che ne facilitano il trasporto:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Nei toni scuri e con un leggero aroma di caffè tostato, le tazze e i bicchieri sono resistenti alla temperatura, biodegradabili e accessibili al pubblico, poiché costano circa 12 euro (circa R $ 75). Come sono fatti:

In bicicletta, un gruppo di dipendenti raccoglie caffè macinato da diverse caffetterie precedentemente selezionate a Berlino e porta i rifiuti in un’officina, deove vengono lavorati per produrre le tazze. Infine, vengono impacchettati e inviati a bar, negozi o direttamente ai clienti. Kaffeeform afferma che la sua missione è cambiare le abitudini dei consumatori, offrendo opzioni e ispirando le persone a integrare la sostenibilità nella loro vita quotidiana, oltre a incoraggiarle a prendere decisioni consapevoli, promuovendo il riutilizzo di prodotti e materie prime. (Fonte)

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.