Press "Enter" to skip to content

La Luna si sta allontanando dalla Terra a causa dei cambiamenti climatici? Lo studio scientifico

Che il nostro satellite naturale si stia lentamente allontanando da noi è un dato di fatto. Circa 4,5 miliardi di anni fa, un oggetto delle dimensioni di Marte (o forse una serie di molti oggetti più piccoli ) si schiantò sulla Terra, mandando nello spazio frammenti di crosta terrestre. Caddero nell’orbita del pianeta e alla fine si coalizzarono, formando la nostra Luna. Quella luna appena nata – una palla di roccia fusa coperta da un oceano di magma – era quasi 16 volte più vicina alla Terra di quanto non sia oggi:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Mentre si raffreddava, la luna indietreggiò, ritirandosi a migliaia di miglia in lontananza. Una nuova animazione descrive quel processo con chiarezza senza precedenti. Il creatore del video, James O’Donoghue , lavora come scienziato planetario presso la Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA). Ha detto a Business Insider che ha deciso di creare un quadro accurato della creazione della luna, ma alla fine ha deciso di illustrare tutta la sua storia:

- Prosegue dopo la pubblicità -

O’Donoghue ha affermato di aver appreso solo recentemente come creare animazioni scientifiche come questa: le sue prime sono state per un comunicato stampa  della NASA sugli  anelli di Saturno . Successivamente, è passato ad animare altri concetti spaziali difficili da afferrare, come la tortuosa velocità della luce . “Le mie animazioni sono state create per mostrare il più rapidamente possibile l’intero contesto di ciò che sto cercando di comunicare”, ha detto O’Donoghue in precedenza a Business Insider , facendo riferimento a quei video precedenti.“Quando ho rivisto per i miei esami, ero solito disegnare concetti complessi a mano solo per capire veramente, quindi è quello che sto facendo qui.”

- Prosegue dopo la pubblicità -

La ritirata della luna è stata incoerente:

Oggi, la luna si sta allontanando dalla Terra a circa 3,8 centimetri (1,5 pollici) all’anno. Gli scienziati si riferiscono a questo come “ritiro lunare”. Il ritmo di questo movimento non è sempre stato costante: la luna ha iniziato ad allontanarsi a 20,8 centimetri (8,2 pollici) all’anno, e la sua deriva è oscillata tra 0,13 centimetri (0,05 pollici) all’anno a 27,8 centimetri (10,9 pollici) per anno. “Non ho apprezzato quante diverse percentuali passate di” ritirata “lunare ci fossero fino a questa settimana”, ha detto O’Donoghue, aggiungendo, “questa è l’animazione più ricercata che abbia mai realizzato fino ad oggi.” Ma non è possibile vedere ogni tasso di ritirata nel suo video, ha osservato, perché si muove rapidamente attraverso milioni di anni. “Uso i tassi medi principali per evitare che sfarfallino valori che le persone non sono in grado di leggere in tempo”, ha affermato. Gran parte della variazione del ritmo di movimento della luna deriva dagli impatti lunari del meteorite e dai principali cambiamenti geologici sulla Terra.

Tali eventi hanno coinciso con tre picchi notevoli nel ritmo della ritirata lunare. Un picco si è verificato contemporaneamente ad alcune delle prime prove delle maree oceaniche – circa 3,2 miliardi di anni fa. A quel tempo, la luna iniziò a ritirarsi a 6,93 centimetri all’anno. Allo stesso modo, circa 900 milioni di anni fa, la velocità di ritirata della luna salì a 7 centimetri all’anno mentre era costantemente bombardata da meteore. Continuò a correre via a quel ritmo quando il supercontinente Rodinia si spezzò sulla Terra. Il terzo picco era di circa 523 milioni di anni fa: mentre la vita esplodeva sulla Terra a seguito di milioni di anni di fluttuazione tra le ere glaciali e le condizioni della serra, la luna cominciò lentamente a ritirarsi per 6,48 centimetri all’anno. La ragione per cui i cambiamenti nel clima della Terra possono influire sul ritiro della luna è che la formazione e lo scioglimento dei ghiacciai colpisce gli oceani influerebbero la luna:

I destini degli oceani terrestri e la posizione della luna nello spazio sono collegati perché la gravità della luna attira l’acqua dell’oceano, creando un “rigonfiamento delle maree” che si allunga leggermente verso la luna. A sua volta, il rigonfiamento della marea terrestre esercita la gravità sulla luna. La Terra gira più veloce di quanto la luna orbita attorno ad essa, quindi quando il rigonfiamento ruota via, trascina la luna con sé. La luna si tira indietro e questo rallenta la rotazione della Terra. Tutto questo trascinarsi avanti e indietro crea attrito attorno al rigonfiamento della marea terrestre, che spinge la luna verso l’esterno e allarga la sua orbita. Ecco perché i ricercatori osservano le impronte delle antiche maree oceaniche per determinare la velocità con cui la luna si è ritirata in diversi periodi nel tempo.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.