Press "Enter" to skip to content

L’importanza della sveglia ecco cosa rivela un recente studio sul tipo di suono ideale al risveglio

Vi alzate controvoglia al mattino? Vi sentite goffi? Potrebbe essere causa del suono della sveglia. Ebbene si, il classico “bip, bip, bip” potrebbe essere causa di un risveglio non molto positivo. I ricercatori della Royal Melbourne Institute of Technology (RMIT) University di Melbourne hanno scoperto che i toni aspri associati alle sveglie standard sono legati a livelli aumentati di rigidità mattutina. “Se non ti svegli correttamente, le tue prestazioni lavorative possono essere degradate per periodi fino a quattro ore, e questo è stato collegato a gravi incidenti“, ha dichiarato Stuart McFarlane, ricercatore di dottorato dell’autore principale RMIT. “I nostri dati hanno rivelato che gli allarmi melodici potrebbero essere l’elemento chiave. Questo è stato inaspettato.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Per condurre lo studio, i ricercatori hanno riunito 50 partecipanti che hanno partecipato a un sondaggio online appositamente progettato per segnalare l’allarme che hanno usato e valutare i loro sentimenti di stordimento al risveglio. Il livello di stordimento è stato valutato in base a criteri standardizzati per l’inerzia del sonno, che la National Sleep Foundation definisce come “la sensazione di stordimento e disorientamento che può derivare dal risveglio da un sonno profondo“. Notizie mediche oggi hanno riferito che i ricercatori hanno scoperto che sebbene non esistessero collegamenti significativi tra l’inerzia del sonno reale e il suono dell’allarme mattutino dei partecipanti, hanno scoperto un legame notevole tra il tipo di tono di allarme e la valutazione dell’inerzia del sonno da parte dei partecipanti.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Adrian Dyer, professore associato presso la School of Media and Communication and Digital Ethnography Research Center di RMIT e co-autore dello studio, ha sottolineato la sua importanza affermando che “persino gli astronauti della NASA riferiscono che l’inerzia del sonno influisce sulle loro prestazioni sulla Stazione Spaziale Internazionale”. “Pensiamo che un duro” bip bip bip “potrebbe funzionare per interrompere o confondere la nostra attività cerebrale al risveglio, mentre un suono più melodico come” Good Vibrations “dei Beach Boys o” Close to Me “di The Cure potrebbe aiutarci a passare a un stato di veglia in un modo più efficace “, ha detto. “Se possiamo continuare a migliorare la nostra comprensione della connessione tra suoni e stato di veglia, potrebbero esserci potenziali applicazioni in molti campi, in particolare con i recenti progressi nella tecnologia del sonno e nell’intelligenza artificiale“.

- Prosegue dopo la pubblicità -

McFarlane ha riconosciuto che sono necessarie ulteriori ricerche sull’argomento, ma ha osservato che i risultati indicano che potrebbero esserci conseguenze importanti quando si sceglie di svegliarsi con la propria melodia preferita o un normale suono della sveglia. “Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche per comprendere meglio la combinazione precisa di melodia e ritmo che potrebbero funzionare meglio, considerando che la maggior parte delle persone usa gli allarmi per svegliarsi, il suono che scegli può avere conseguenze importanti.”

Fonte: .ajc.com

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.