Press "Enter" to skip to content

Alta Corte pakistana chiude zoo, liberato “l’elefante più solo al mondo” torna libero dopo 35 anni grazie agli attivisti – video e foto diffusi online

Un elefante tenuto da solo in un minuscolo recinto in uno zoo pakistano potrà andarsene dopo che una campagna di attivisti per il benessere degli animali gli ha assicurato condizioni migliori altrove. Soprannominato “l’elefante più solitario del mondo” dai suoi sostenitori, Kaavan ha languito in uno zoo nella capitale pakistana di Islamabad da più di 35 anni. Martin Baeur, un portavoce di Four Paws, ha detto che l’elefante ha finalmente ottenuto l’approvazione medica per viaggiare, molto probabilmente in Cambogia, dove troverà compagnia e condizioni migliori:

- Prosegue dopo la pubblicità -
I funzionari locali della fauna selvatica e i veterinari di Four Paws International danno da mangiare a Kavaan, l'elefante che dovrebbe essere trasferito in un santuario in Cambogia dopo che è diventato oggetto di una campagna sui diritti di alto profilo sostenuta dalla star della musica Cher, ieri a Islamabad.
I funzionari locali della fauna selvatica e i veterinari di Four Paws International danno da mangiare a Kavaan, l’elefante che dovrebbe essere trasferito in un santuario in Cambogia dopo che è diventato oggetto di una campagna sui diritti di alto profilo sostenuta dalla star della musica Cher, ieri a Islamabad.

L’elefante sovrappeso Kaavan è stato sottoposto a una visita medica completa allo zoo venerdì, ha detto Bauer. A maggio, l’Alta Corte pakistana ha ordinato la chiusura dello zoo Marghazar a causa delle sue condizioni pessime, attribuita a negligenza sistemica. Il salvataggio di Kaavan dalle terribili condizioni dello zoo ha attirato l’attenzione di attivisti per gli animali in tutto il mondo e celebrità tra cui la cantante statunitense Cher, che ha fatto pressioni per il suo trasferimento:

- Prosegue dopo la pubblicità -
Amir Khalil, responsabile dello sviluppo del progetto presso FOUR PAWS International, (a destra) e Frank Goeritz, capo del servizio veterinario presso l’Istituto Leibniz per la ricerca sullo zoo e la fauna selvatica di Berlino, misurano Kaavan, un elefante allo zoo Marghazar di Islamabad, Pakistan ieri

Sfortunatamente, il salvataggio arriva troppo tardi per due leoni che sono morti durante un tentativo di trasferimento alla fine di luglio dopo che i gestori di animali locali hanno appiccato un incendio nel loro recinto per costringerli a entrare nelle loro casse di trasporto”, ha detto Bauer in una dichiarazione rilasciata sabato. La visita medica di venerdì ha mostrato che l’elefante era in sovrappeso, anche se mostrava segni di malnutrizione. Le sue unghie erano incrinate e ricoperte di vegetazione apparentemente per anni trascorsi in un recinto improprio con il pavimento che gli danneggiava i piedi. “A seguito dei controlli, che hanno confermato che Kaavan è abbastanza forte, verranno ora intraprese misure per finalizzare il suo trasferimento in un rifugio per animali potenzialmente in Cambogia”, ha detto Bauer. La sua guarigione sarà lunga, ha detto Bauer, aggiungendo che le ferite di Kaavan sono più che fisiche. Soffre anche di problemi comportamentali. Kaavan, che ha perso la sua compagna nel 2012, ha combattuto contro la solitudine e le cattive condizioni di vita. Entrambi hanno preso il loro pedaggio, ha detto Bauer in un’intervista.

- Prosegue dopo la pubblicità -

I veterinari usano una sterilizzazione anti-ferita dopo aver prelevato ieri un campione di sangue di Kaavan, un elefante allo zoo Marghazar di Islamabad, in Pakistan

“Ha anche sviluppato un comportamento stereotipato, il che significa che scuote la testa avanti e indietro per ore. Ciò è dovuto principalmente al fatto che è semplicemente annoiato “, ha detto Bauer. Il team di Four Paws che ha eseguito il controllo fisico di Kaavan includeva veterinari ed esperti della fauna selvatica. Non si sapeva immediatamente quando Kaavan sarebbe stato in grado di viaggiare. Gli attivisti per i diritti hanno fatto pressioni per il suo trasferimento dal 2016. Video (Euronews Living):

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.